L'arte dell'acquerello

L’acquerello è una tecnica pittorica con la quale in breve tempo si realizzano disegni dalle tinte delicate. Infatti, per questo tipo di disegno si usano pigmenti macinati e diluiti in acqua, dosata a seconda del risultato che si desidera raggiungere. I materiali necessari sono facilmente trasportabili, per questa ragione l’acquarello è una delle tecniche predilette da chi realizza paesaggi e si ritrova a dipingere in situazioni improvvisate.

I MATERIALI

Per cominciare a muovere i primi passi con questa tecnica artistica, occorre prima di tutto procurarsi un set di acquerelli (in pasta, solidi o liquidi) e qualche pennello. A diversa misura e durezza di un pennello, corrisponde un risultato sulla carta. Con l’esperienza sarai in grado si scegliere questi parametri con più precisione, per ora divertiti a sperimentare.

IL SUPPORTO

La scelta della carta è importante perché l’acquerello ha bisogno di una superficie che permetta al colore di asciugarsi, senza farlo colare. Esistono diversi tipi di carta per questo tipo ti tecnica: pressata a caldo con una superficie liscia o pressata a freddo con superficie ruvida e irregolare. Prima di cominciare, fissa il foglio di carta a un supporto con del nastro adesivo per evitare che si sposti con le pennellate.

USO DEL COLORE

Inumidisci i colori con un paio di gocce di acqua per ammorbidirli. Successivamente ricordati di asciugare i pennelli per dosare la concentrazione di acque e, di conseguenza, la tonalità del colore. Puoi rendere un colore più luminoso o di una tonalità più chiara, intingendo il pennello nell’acqua e agendo sul colore o direttamente sulla carta. Se desideri utilizzare toni scuri, asciuga il pennello e prendi il colore direttamente dalla tavolozza.

MESCOLARE I COLORI

Per mescolare due colori utilizza una tavolozza: prendi un colore e aggiungi il secondo per ottenerne un terzo. Semplice no? Ricordati che l’acquerello, una volta asciutto, è molto più chiaro di quando è bagnato. Non esagerare nel mescolare i due colori, le diverse gradazioni rendono più interessante la tinta rispetto a un colore compatto e danno spessore al disegno.

LA COMPOSIZIONE

Una volta pensato a ciò che desideri disegnare, inizia a dipingere. Comincia dallo sfondo e procedi aggiungendo dettagli e altri elementi nello spazio. Ricordati che prima di dipingere su una parte di foglio già colorata, dovrai attendere che questa sia asciutta. Puoi stendere il colore con pennellate orizzontali o verticali, oppure optare per una stesura puntinata. Le pennellate irregolari danno consistenza al disegno, mentre le zone più chiare e scure conferiscono naturalezza.