Condividi su
Condividi su

Come cucinare il pesce al sale

Come cucinare il pesce al sale – come si cucina il pesce al sale
“ La cottura del pesce al sale è un’operazione facile e veloce e non così complicata come molti pensano.
Il segreto sta solo nella scelta degli ingredienti e nel determinare i giusti tempi di cottura, inoltre, non richiedendo l’aggiunta di grassi o condimenti è considerata una delle cotture più leggere. ”

Vediamo di seguito come cucinare il pesce al sale e creare gustose ricette.

Metodi e consigli su come cucinare il pesce al sale

La prima cosa da fare per cucinare il pesce al sale è scegliere quello giusto. È indispensabile utilizzare pesci interi e non tranci o filetti per evitare che la carne si trovi a diretto contatto con il sale e diventi secca o troppo salata nel corso della cottura. La cottura del pesce al sale è consigliata per pesci come orata e spigola, ma anche dentice o sarago.

Ricordatevi di non squamare il pesce, in tal modo si eviterà che il sale penetri all’interno delle carni e sarà più facile eliminare la pelle a fine cottura. Il principio di questa tecnica consiste nel cuocere il pesce rivestendolo completamente di sale, in modo che durante la cottura si formi una crosta dura che isolerà il pesce conservandone sapore e umidità. Per cucinare il pesce al sale non ci serviranno dunque grassi o altri liquidi, ma solo spezie e aromi.

Esistono varie ricette e metodi per compattare il sale e rivestire il pesce, il più semplice è quello classico che prevede il solo utilizzo di sale grosso, altre varianti prevedono di amalgamare il sale con albume d’uovo montato a neve e di rivestire il pesce con questo impasto, mischiando anche erbette o scorze di agrumi o con aggiunta del 15/20 % di zucchero, le varianti sono numerose e dipendono anche dalla fantasia e dal gusto personale. Per cucinare il pesce al sale e ottenere un risultato ancora più gustoso consigliamo di inserire all’interno del pesce (non squamato) odori a piacere come pezzetti di aglio, prezzemolo e limone e di formare una base di sale grosso di circa 1 centimetro direttamente sulla teglia da forno, poi di riporvi sopra il pesce e di ricoprirlo totalmente creando un involucro uniforme, una volta preparato in questo modo, si inforna a 180°/200 °C. Per il tempo di cottura consigliamo di regolarsi considerando una mezz’ora per ogni kg di pesce, il suo profumo penetrante vi indicherà quando sarà pronto. A questo punto non vi rimarrà che eliminare la copertura di sale con l’aiuto di un cucchiaio e di una spatola e di servirlo con i vostri contorni preferiti e un filo di olio a crudo.

Idee e ricette per cucinare il pesce al sale

La cottura al sale è uno dei metodi migliori al fine di conservare gli aromi integri ma per questo tipo di cottura anche i contorni assumeranno grande importanza al fine di rendere il piatto ancor più colorato e gustoso; vediamo alcune ricette di pesce al sale facili, veloci e di sicuro successo per stupire i vostri ospiti.

Una ricetta perfetta che può essere apprezzata anche dai più piccoli è l’orata al sale con purea di spinaci, piatto unico dal sapore leggero e delicato, per una variante ancora più golosa vi consigliamo di provarla anche accompagnata da patatine croccanti.

Come cucinare il pesce al sale – come si cucina il pesce al sale

Un’altra ricetta assolutamente da provare è il branzino al sale con piselli e fagiolini, in cui la combinazione tra il profumo intenso del branzino e il sapore dolce dei piselli vi conquisteranno.

Ti potrebbe interessare anche:

Come cucinare il pesce alla griglia