Minestrone tradizione Findus, il minestrone italiano da agricoltura sostenibile e responsabile

Minestrone tradizione Findus, il minestrone italiano da agricoltura sostenibile e responsabile

L'agricoltura sostenibile non è solo una scelta, ma una necessità: è l'unica strada per preservare una delle più importanti attività umane e garantire nutrimento a una popolazione in continua crescita. È per questo che, per il suo Minestrone Tradizione, Findus ha scelto di utilizzare esclusivamente ingredienti coltivati e lavorati in Italia seguendo gli standard di agricoltura sostenibile. L’agricoltura sostenibile Findus è frutto di un impegno continuo, che mira a un inarrestabile miglioramento a livello ambientale, sociale ed economico. Ma, nel concreto, quali sono le pratiche messe in atto? Quali criteri definiscono l'agricoltura responsabile Findus? Scopriamo perché il minestrone Findus è tanto gustoso al palato, quanto prezioso per l'ambiente.

Il minestrone tradizione Findus da agricoltura sostenibile spiegato in 5 punti

1. La selezione delle verdure che compongono il Minestrone Tradizione Findus

Il Minestrone Tradizione è frutto di una selezione attenta di ben 15 varietà di verdure. Italiane al 100%, sono coltivate, raccolte e lavorate seguendo pratiche in linea con un modello di agricoltura sostenibile. A comporre la ricetta del minestrone surgelato Findus non sono soltanto carote, pomodori, zucchine, fagioli, sedano, verza, piselli, bieta, fagiolini, zucca, porro e prezzemolo, ma anche eccellenze italiane di indicazione geografica e denominazione d'origine protetta, come la Patata del Fucino IGP, la Cipolla rossa di Tropea Calabria IGP e il Basilico Genovese DOP.

2. La provenienza controllata degli ingredienti del Minestrone Tradizione Findus

Tutte le verdure contenute nel Minestrone Tradizione sono coltivate in Italia. Ad essere interessate sono le aree geografiche più vocate alla maturazione delle specifiche varietà, individuate a partire dalle condizioni climatiche e dalle caratteristiche del terreno ottimali.

3. Il processo di surgelazione controllata degli ingredienti del Minestrone Tradizione Findus

Affinché un alimento conservi inalterati gusto, colore e consistenza, la sua surgelazione deve avvenire in tempi rapidi e seguire regole precise. Per questo, oltre al rispetto dei criteri di sostenibilità agricola, Findus segue gli standard più rigorosi per la surgelazione dei suoi prodotti, comprese le verdure contenute nel Minestrone Tradizione: una volta lavate e pulite, ed eventualmente sminuzzate e scottate in acqua bollente, la maggior parte delle verdure (alcune non hanno bisogno di essere surgelate in tempi brevi, come le patate) vengono rapidamente portate a una temperatura inferiore ai -18°C, completando il processo di surgelazione entro pochissime ore dalla raccolta.

4. Il rapporto di Findus con gli agronomi e agricoltori per la produzione del Minestrone Tradizione Findus

Stabilire una relazione di fiducia, stabile e longeva con agronomi e agricoltori è un pilastro imprescindibile nel modello di agricoltura sostenibile Findus. L'obiettivo è avviare un solido rapporto di cooperazione per ottenere prodotti gustosi e di qualità, a partire dalla selezione delle varietà migliori fino al riconoscimento del momento ottimale per la raccolta, ma anche sviluppare e implementare tecniche pratiche di sostenibilità, che preservino la fertilità del terreno, ottimizzino l'impiego delle risorse a disposizione e riducano ai minimi termini l'impatto ambientale.

5. La gestione controllata e innovativa delle risorse idriche per la coltura degli ingredienti del Minestrone Tradizione Findus

Un punto chiave dell'agricoltura sostenibile Findus è la riduzione degli sprechi. Per questo, per la coltivazione dei vegetali contenuti nel suo minestrone surgelato, Findus ha scelto di avvalersi di tecniche che garantiscano la massima riduzione del consumo di acqua e di energia. L’utilizzo, ove possibile, di irrigamento localizzato e a bassa pressione, ha di fatto consentito un notevole risparmio delle preziose risorse idriche.