Hygge, la filosofia di moda che insegna il segreto della felicità

Hygge - Filosofia Hygge
Dalla Danimarca, nel 2016 ha conquistato il mondo, tanto che per l’Oxford Dictionary è una delle “parole dell’anno”. Che cosa suggerisce? Una cena con gli amici davanti al camino o una camminata con il proprio cane: così si apprezzano i piccoli piaceri della vita.

Basta poco, per essere felici in Danimarca: una zuppa calda gustata con gli amici davanti al caminetto, o una cena a lume di candela con la musica che più si ama. Gustare la vostra tisana preferita, indossare un maglione caldo e colorato, lasciarvi riscaldare dal tepore di una calda serata in famiglia e coccolare i vostri animali domestici mentre leggete un libro: sono solo alcuni dei piccoli gesti che caratterizzano lo stile di vita danese chiamato hygge (si pronuncia “ugghe”), parola che deriva dall’antico norvegese e significa “sentirsi soddisfatti, al sicuro”.

 

La Danimarca è da anni una delle nazioni in cui la qualità della vita è migliore. Ma è solo nel 2016 che è esplosa in tutto il mondo una vera e propria hygge-mania, che ha portato l’Oxford Dictionary a indicare hygge come una delle “parole dell’anno”.

 

Ma perché lo stile di vita hygge fa così bene? Secondo psicologi ed esperti, aiuta a ridurre lo stress, aumentando le sensazioni di supporto reciproco e quindi di sicurezza e protezione, finendo per aiutare a sviluppare una maggiore gratitudine verso la vita. E allora perché non aderire alla filosofia hygge? Ecco sei consigli per metterla in pratica.

 

L’arredamento che ricarica

Arredate la casa prevedendo spazi dove ricaricare le batterie, non soltanto del cellulare, anche le vostre! Come scrive Marie Tourell Soderberg, autrice di Hygge. Il metodo danese per vivere felici  (Newton Compton, 234 pag), l’ideale sarebbe ritrovare spazi di casa che ci diano la sensazione di ricarica e che ci facciano sentire al sicuro. Aree per staccare la spina. E rilassarsi.

 

In amore, sorprese e gesti da fare insieme

Fate una piccola sorpresa alla persona che amate, come il suo dolce preferito. Preparate del cibo insieme, ad esempio delle conserve da mangiare poi durante l’anno.

 

Una coccola al giorno per i bambini

La vita dei bambini può essere frenetica, tra la scuola e le tante attività extrascolastiche, e questo potrebbe portare a relegare l’hygge al fine settimana. Provate, invece, a ritagliarvi un momento con loro anche durante la settimana, ad esempio cantando una canzone lungo il tragitto dalla scuola all’asilo, o facendo battute durante la cena e ridendone insieme.

 

Mani in pasta per lo “snobrød

Cucinate in casa lo snobrød, il tipico pane danese: a forma di treccia, si prepara intrecciando l’impasto attorno a un bastone e lasciandolo cuocere sulla brace. Per una versione più golosa, si può arrotolare l’impasto attorno a un cibo che ci piace molto (dolce o salato, come preferite), che faccia da companatico.

 

Illuminare con calore

Asger Bay Christiansen, architetto danese, consiglia di preferire lampadine a incandescenza oppure led a luce calda per illuminare la propria casa. Il colore ideale? Le tonalità calde, con sfumature giallo-arancio.

Contenuti redatti in collaborazione con Network Comunicazione