Acqua, ecco tutto quello che c'è da sapere

Acqua nella dieta: le cose sa sapere

Acqua e alimentazione - acqua nella dieta

L’acqua gassata fa male? È vero che dobbiamo bere solo lontano dai pasti? Ecco falsi miti e verità appurate su uno degli elementi più preziosi per il nostro corpo.

  1. L’acqua va bevuta lontano dai pasti. Falso. L’acqua favorisce la digestione, perché migliora la consistenza degli alimenti ingeriti.
  2. L’acqua fa ingrassare Falso. L’acqua non contiene calorie, e le variazioni di peso dovute all’ingestione o eliminazione dell’acqua sono momentanee e ingannevoli.
  3. Le saune fanno dimagrire. Falso. Fanno semplicemente eliminare sudore. Il corpo provvederà a reintegrare velocemente le perdite, e nell’arco di qualche ora il peso tornerà esattamente quello di prima.
  4. L’acqua provoca ritenzione idrica. Falso. La ritenzione idrica dipende più dal sale.
  5. L’acqua gassata fa male. Falso. Anzi, l’anidride carbonica migliora la conservabilità del prodotto. Solo se la quantità di gas è molto elevata si possono avere lievi problemi in individui che già soffrano di disturbi gastrici e/o intestinali.
  6. Il calcio presente nell’acqua è assorbito dal nostro organismo. Vero. L’intestino umano riesce ad assorbire il calcio contenuto nelle acque quasi quanto quello contenuto nel latte.
  7. Il calcio presente nell’acqua favorisce la formazione di calcoli renali. Falso. Chi è predisposto alla formazione di calcoli renali dovrebbe bere molto e costantemente durante la giornata, senza temere che il calcio contenuto nell’acqua favorisca la formazione dei calcoli stessi  Al contrario, le acque minerali ricche di calcio possono essere considerate un fattore protettivo.

 Fonte:

Linee guida per una sana alimentazione italiana, INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione)

 

Contenuti redatti in collaborazione con Network Comunicazione