Condividi su
Condividi su

Vitamine, fibre e sali minerali: tutti i nutrienti e le calorie che ti dà il minestrone

Valori Nutrizionali del Minestrone - Findus
“ Il minestrone è un piatto ricco di tutti i nutrienti che servono all’organismo ”

Un vero e proprio elisir di benessere grazie al mix unico di sali minerali, fibre, vitamine, proteine e carboidrati: il minestrone è un piatto nutriente, equilibrato e completo, ottimo per tutte le età. A confermarlo sono i valori nutrizionali del minestrone: ogni porzione equivale a un pieno di fibre, proteine e carboidrati, mentre i grassi sono ridotti al minimo; tutte caratteristiche che rendono il minestrone uno tra i migliori alimenti per chi vuole tenere sotto controllo il peso e desidera portare a tavola un cibo sano, ricco di gusto e di elementi che fanno bene alla salute. Se, poi, si vuole trasformarlo in un piatto unico, basta aggiungere cereali o pasta e variare il menu di volta in volta. Le ridotte calorie del minestrone, l’alto contenuto di fibre, le vitamine, i sali minerali e la sua versatilità rendono questo piatto molto consigliato a chi vuole seguire una dieta ipocalorica ma bilanciata.
Ogni porzione di minestrone equivale a un pieno di fibre, proteine e carboidrati. I grassi? Sono ridotti al minimo

I valori nutrizionali del minestrone

Vitamine, sali minerali, fibre, proteine e carboidrati con una percentuale molto bassa di grassi: scopri tutti i principi nutritivi del minestrone.

Sali minerali del minestrone

Sodio, calcio, zinco, selenio, rame e manganese: il minestrone è un cibo ricco di sali minerali. Il mix di verdure del minestrone, infatti, assicura un ottimo apporto di questi preziosi nutrienti. Il rame e il magnesio sono abbondanti nei fagioli cannellini: sono importanti per la formazione e la salute del tessuto connettivo, scheletrico e dentale e contrastano i dolori muscolari. Il rame è abbondante anche nelle lenticchie.  Patate e cipolle, invece, contengono una buona quantità di potassio, che aiuta il nostro organismo a ridurre la ritenzione idrica e può avere effetti benefici sulla salute del cuore. Tra i sali minerali del minestrone c’è anche il calcio: lo sapevate che, dopo i latticini, gli ortaggi sono una preziosa fonte di questo elemento? Ne sono ricche tutte le verdure a foglia verde, i broccoli, il sedano da costa, il finocchio, i cavoli e i porri. Principali fonti di magnesio, dopo spinaci e semi di zucca, sono invece i legumi. Trovi il ferro sempre negli spinaci, nei fagioli e nelle lenticchie mentre i pomodori, i cavoli e i cavolfiori ne favoriscono l’assorbimento. Infine, il manganese, contenuto nel basilico, aiuta ad attivare gli enzimi indispensabili per la digestione e l’assimilazione dei nutrienti.
Fibre del minestrone
Se vuoi fare il pieno di fibre alimentari, il minestrone è l’alimento giusto. Sono i numeri a suggerirlo: 200 grammi di minestrone (equivalente a una porzione), contengono 4,3 grammi di fibra alimentare; basta integrare con cereali e frutta tutti i giorni per arrivare alla quantità consigliata (30 grammi al giorno) e poter beneficiare di tutte le virtù delle fibre del minestrone. Esistono due gruppi di fibre alimentari: le insolubili e quelle solubili. Le prime sono presenti nei prodotti a base di cereali, soprattutto integrali, mentre trovi quelle solubili nei legumi, nelle patate e nelle verdure in generale. I vantaggi di un’alimentazione ricca di fibre? Sono diversi. Le fibre infatti facilitano il transito intestinale aiutando a sgonfiare la pancia e sono un ottimo alleato contro il colesterolo. Contribuiscono, inoltre, a ridurre il rischio cardiovascolare, come dimostra una ricerca pubblicata su Archives of Internal Medicine [1].

Vitamine del minestrone

Un pasto sano con un’alta concentrazione di vitamine ma un contenuto irrisorio di grasso: portare il minestrone a tavola è una scelta che coniuga gusto e benessere. Le vitamine del minestrone presentano una varietà che difficilmente si trova in altri alimenti. Tra le vitamine del minestrone spiccano quelle del gruppo B, fondamentali per il funzionamento del fegato e del sistema nervoso e per il metabolismo dei lipidi e delle proteine. Non manca la vitamina A, che aiuta a regolare lo sviluppo delle cellule e la rigenerazione dei tessuti. Può contribuire a migliorare la visione notturna e aiuta a stimolare le difese immunitarie dell’organismo. In più, può svolgere un’azione antiossidante, proprio come la vitamina C che aiuta a ridurre l’azione dei radicali liberi sulle cellule, ripara i tessuti ed è utile per rafforzare le difese immunitarie. Patate, verdure a foglia verde, pomodori, carote e asparagi forniscono vitamina K, importante per la coagulazione del sangue e per la salute delle ossa.

Proteine del minestrone

Nel minestrone troviamo anche una discreta quantità di proteine vegetali e di aminoacidi. Per esempio, tra le proteine del minestrone, c’è la lisina, che favorisce la formazione di anticorpi ed enzimi; è inoltre necessaria per lo sviluppo e la fissazione del calcio nelle ossa. Nei legumi troviamo un altro importante aminoacido, la treonina, che ha funzioni depurative per l'organismo in generale e per alcuni organi specifici come fegato e reni. Tra le numerose funzioni della treonina, da non sottovalutare è quella dedicata alla rigenerazione dei tessuti: quest’aminoacido svolge infatti un’azione sulle proteine dell’elastina e del collagene e può essere efficace nel mantenere elastici i tessuti. Vuoi garantirti l’apporto necessario per il tuo organismo con le proteine del minestrone? Associa cereali come orzo e farro alle verdure, per avere un piatto ancora più nutriente e completo e da condividere con chi vuoi.

Carboidrati del minestrone

Oltre a vitamine, sali minerali e fibre, il minestrone contiene i carboidrati, che rappresentano il carburante fondamentale per il nostro organismo. I carboidrati del minestrone sono complessi: rispetto ai carboidrati semplici aiutano a controllare i livelli di glucosio, colesterolo e trigliceridi nel sangue e favoriscono il senso di sazietà. La quantità di carboidrati del minestrone cambia da verdura a verdura. Per esempio, patate (17 grammi di carboidrati ogni 100), porri (14 grammi), carote (9.5 grammi) e cipolle (9.3 grammi) sono le verdure più ricche di questo principio nutritivo. Seguono verze, cavoli e fagiolini (6 grammi) che presentano una quantità rilevante se paragonati a sedano e biete (3 grammi). Fai un mix di queste verdure per garantirti un’alimentazione completa. Ecco una tabella con i principali valori nutrizionali presenti nel minestrone.

PRINCIPI NUTRITIVI ELEMENTI PRESENTI NEL MINESTRONE (TABELLA)
SALI MINERALI Sodio, calcio, zinco, selenio, rame e magnesio
FIBRE Solubili
VITAMINE A, gruppo B, C, E, K
PROTEINE Vegetali (aminoacidi: lisina e treonina)
CARBOIDRATI Complessi

Le 3 cose da sapere su calorie e valori nutrizionali del minestrone

• Con un piatto di minestrone fai il pieno di principi nutritivi necessari per il benessere del tuo organismo.

• Le calorie del minestrone variano in base alla quantità e alla tipologia di ortaggi scelti. Fate un mix equilibrato di verdure e aggiungete orzo e farro per un piatto completo.

• Vitamine (A,B,C, E e K), sali minerali, fibre, proteine vegetali e una quantità ridotta di carboidrati sono i principali elementi nutritivi che trovi nel minestrone.

Scegli il minestrone: contiene tutti gli elementi fondamentali per un benessere "dolcemente verde"



[1] Dietary fiber and risk of coronary heart disease: a pooled analysis of cohort studies. Pereira MA1, O'Reilly E, Augustsson K, Fraser GE, Goldbourt U, Heitmann BL, Hallmans G, Knekt P, Liu S, Pietinen P, Spiegelman D, Stevens J, Virtamo J, Willett WC, Ascherio A. Arch Intern Med. 2004 Feb 23;164(4):370-6


Contenuti redatti in collaborazione con Network Comunicazione

Ti potrebbe interessare anche:

Perché il minestrone fa bene
Tutti i benefici del minestrone
Il minestrone all'italiana, un'eccellenza alimentare