Cucinare gli spinaci: come cuocere gli spinaci

Cucinare gli spinaci: come cuocere gli spinaci

Cucinare gli spinaci: metodi, idee e consigli

Gli spinaci sono riconosciuti soprattutto come fonte di ferro. Bolliti o saltati in padella: come cucinare gli spinaci? Leggete l’articolo per conoscere tutti i metodi di cottura

“ Come cucinare gli spinaci: metodi e consigli per cucinare  e cuocere gli spinaci, modi e tempi di cottura degli spinaci, freschi e surgelati. ”

Bolliti o saltati in padella: come cucinare gli spinaci? Di opzioni ce ne sono diverse, ma il risultato è sempre lo stesso: un piatto buono e davvero salutare. Capace di diventare un ottimo contorno, ma anche un buon ingrediente per un primo piatto. L’importante è conoscerne bene i metodi di cottura. Essenziali, per proporre ricette gustose e amiche della salute. Per esempio, cucinare gli spinaci senza l’aggiunta di grassi, non ne compromette il sapore e la resa e li rende quindi adatti a una dieta particolarmente salutare. Ma quanto devono bollire per non perdere le loro proprietà? E ancora: come cuocerli in padella, senza eccedere con i grassi? Ecco dunque le regole e i suggerimenti per cuocere gli spinaci al meglio. Con un occhio di riguardo rivolto agli spinaci surgelati, veloci da preparare e capaci di mantenere intatte tutte le preziose proprietà nutrizionali.

"In acqua fredda o bollente: quando li butto in pentola?

Se scegliete di cucinare gli spinaci con la bollitura, meglio buttarli in pentola quando l’acqua (già salata) sta bollendo. In questo modo riusciamo a limitare la dispersione dei nutrienti (e del gusto!) nell’acqua, che dopo la cottura va scolata. Se invece stiamo preparando un minestrone o una zuppa, meglio buttare gli ingredienti nell’acqua ancora fredda: in questo modo viene accentuato l’effetto dell’osmosi, ovvero il passaggio dei liquidi al cibo e dei nutrienti al liquido di cottura.

Cuocere gli spinaci: tutti i modi di cottura degli spinaci

Come cuocere al meglio gli spinaci bolliti: mettete in una pentola poca acqua con poco sale e, appena bolle, buttatevi gli spinaci. Nel caso dei nostri surgelati Spinaci Findus (Spinaci Novelli in Foglia e Ciuffetti di Spinaci Primavera), aggiungete i cubetti senza scongelarli. Fate cuocere per almeno 2 minuti, girando di tanto in tanto (o al massimo 7-8 minuti, se li preferite meno “al dente”). Scolate con uno scolapasta e quando avranno perso l’acqua di cottura strizzateli ancora leggermente. Condite come preferite (meglio se con il limone, in modo da assorbirne più facilmente il ferro) o usateli per le vostre preparazioni (torte rustiche, pasta, ecc). Questa tecnica - soprattutto se dopo aver buttato gli spinaci nell’acqua bollente alzate la fiamma in modo da velocizzare la cottura - permette di limitare la perdita di nutrienti.

Come cuocere al meglio gli spinaci al vapore: procuratevi l'apposita vaporiera o una pentola a pressione, quindi disponete gli spinaci freschi o surgelati sul cestello. Aggiungete 1-2 bicchieri d'acqua e procedete alla cottura per 3-5 minuti (se usate la pentola a pressione, contate il tempo a partire dal sibilo). La preparazione al vapore ha il grande vantaggio di minimizzare la perdita d'acqua dagli spinaci, mantenendone la naturale tenerezza ed evitando la dispersione di vitamine e minerali.

Come cuocere gli spinaci saltati in padella: in una padella capiente e dai bordi alti scaldate l’olio EVO con un aglio tritato. Quando l’aglio è leggermente dorato (attenzione a non bruciarlo), versate gli spinaci in padella. Mescolate bene e coprite con un coperchio. Lasciate cuocere per una decina di minuti, fino a quando gli spinaci non si saranno ammorbiditi. Scolate l’eventuale olio rimasto e servite, aggiungendo, se volete, altro olio e sale. Se usate i surgelati Spinaci Findus (Spinaci Novelli in Foglia e Ciuffetti di Spinaci Primavera), meglio farli bollire per qualche minuto prima di scottarli in padella. Attenzione in ogni caso a non utilizzare troppi grassi (che aumentano la quantità di calorie e possono, oltre una certa temperatura, degenerare in sostanze tossiche). Meglio usare una padella antiaderente, in modo da diminuire la quantità di grassi necessaria per cuocere.

Come cuocere gli spinaci al forno: sebbene gli spinaci, da soli, non si prestino ad essere propriamente arrostiti, sono invece perfetti ripassati al forno insieme ad altri ingredienti, primi tra tutti uova e latticini. Tra le preparazioni base, ricordiamo gli spinaci gratinati. Per cimentarvi in questa ricetta, sbollentate anzitutto le verdure, rispettando le tempistiche già indicate per il prodotto fresco e per gli Spinaci Findus surgelati. A cottura ultimata, scolate gli spinaci, lasciateli raffreddare e strizzateli per bene. Trasferiteli quindi in una pirofila imburrata, unite la besciamella e fate cuocere per 10 minuti in forno già caldo a 180 °C.

Come cuocere gli spinaci in microonde: armatevi di un contenitore capiente e adatto al microonde, dove disporrete gli spinaci freschi o surgelati. Fateli rinvenire a una potenza di 1000 W per 7 minuti; trascorso tale lasso di tempo, mescolate e proseguite la cottura per 1-2 minuti. Prima di servire gli spinaci, lasciateli riposare per 1 minuto. La cottura al microonde è, per certi versi, simile alla cottura al vapore. Evitando l'uso di acqua e limitando la disidratazione dell'alimento, permette di preservare le preziose proprietà nutritive degli spinaci.

 

Come cuocere e cucinare gli spinaci surgelati

 Veloci da preparare, saporiti e buoni per la nostra dieta: i cibi surgelati sono una vera comodità, soprattutto se il tempo è poco. Restano alte, infatti, le proprietà nutrizionali dei prodotti surgelati, solo di poco inferiori al prodotto fresco. Una condizione, che si ottiene grazie alla tecnica della surgelazione: la temperatura viene abbassata rapidissimamente fino a -80° (con macchinari industriali appositi) e mantenuta poi costantemente a – 18° (anche nei supermercati e, successivamente, nelle nostre case). In questo modo all’interno dei cibi si formano dei cristalli di ghiaccio piccolissimi, con il conseguente vantaggio di poter mantenere intatte tutte le proprietà organolettiche e nutrizionali degli alimenti, senza notevoli modifiche nel sapore. Il mantenimento della temperatura a -18 °C permette inoltre di rallentare le reazioni chimiche ed enzimatiche e di annullare lo sviluppo dei microbi: questo vuol dire che un cibo surgelato può essere conservato per moltissimo tempo. Gli spinaci surgelati Findus (nelle loro tre declinazioni Spinaci in Foglia, Ciuffetti di Spinaci e Spinaci Filanti) sono quindi un’ottima soluzione per seguire un’alimentazione corretta ed equilibrata e, allo stesso tempo, risparmiare minuti preziosi. Le tecniche di cottura degli spinaci surgelati non differiscono da quelle del prodotto fresco. Per gustare al meglio gli spinaci surgelati, però, meglio seguire alcune regole:

• Acquistate i surgelati per ultimi durante la spesa, riponendoli nelle apposite borse termiche e, appena arrivati a casa, sistemate come prima cosa i prodotti surgelati nel freezer.

• Cuocete gli spinaci senza scongelarli, per evitare che, durante la fase di scongelamento, si possano creare microrganismi. In alternativa, potete lasciar scongelare il cibo più gradualmente, in frigorifero (questo però comporta diverse ore di attesa).

• Non passate i surgelati sotto l’acqua calda: si cuocerebbe la parte esterna del prodotto, a causa del calore, mentre l’acqua causerebbe la perdita di sali e vitamine.


Le 5 cose da sapere su come cucinare gli spinaci:

● Come cucinare gli spinaci?

Ci sono diverse modalità per cucinare gli spinaci, il risultato rimane sempre lo stesso, ovvero un piatto buono ed equilibrato. Scegliete innanzitutto tra spinaci surgelati e freschi, successivamente scegliete la cottura che preferite a seconda del risultato che volete ottenere. L’importante è conoscerne bene i metodi di cottura. Per una dieta particolarmente salutare, provate a cucinare gli spinaci senza l’aggiunta di grassi, in questo modo non comprometterete il sapore e la resa.

● È consigliabile buttare gli spinaci in pentola con l’acqua fredda o con l’acqua bollente?

Se scegliete di cucinare gli spinaci con il metodo della bollitura, si consiglia di buttarli in pentola quando l’acqua sta bollendo. In questo modo riuscirete a limitare la dispersione dei nutrienti e del gusto! Se invece state preparando un minestrone o una zuppa, è meglio buttare gli ingredienti nell’acqua ancora fredda. In questo modo viene accentuato l’effetto dell’osmosi, ovvero il passaggio dei liquidi al cibo e dei nutrienti al liquido di cottura.

● Come cucinare gli spinaci freschi?

È possibile cucinare gli spinaci freschi in svariate modalità, tra cui: bolliti, al vapore, in padella, al forno o al microonde.

● Come preparare gli spinaci saltati in padella?

Per preparare gli spinaci saltati in padella prendete una padella capiente e scaldate l’olio EVO con un aglio tritato. Quando l’aglio è leggermente dorato, versate gli spinaci in padella. Mescolate bene e coprite con un coperchio. Lasciate cuocere per una decina di minuti, fino a quando gli spinaci non si saranno ammorbiditi. Scolate l’eventuale olio rimasto e servite in tavola!

● Come cucinare gli spinaci surgelati?

Gli spinaci surgelati mantengono intatte tutte le proprietà organolettiche e nutrizionali senza notevoli modifiche nel sapore. Cucinare gli spinaci surgelati non differisce molto dal cucinare il prodotto fresco. Cuocete gli spinaci senza scongelarli, per evitare che, durante la fase di scongelamento, si possano creare microrganismi nocivi. In alternativa, potete lasciar scongelare il cibo più gradualmente, in frigorifero. Decidete il metodo di cottura a vostro piacimento.

"Sapevate che ogni settimana, in media, in ogni casa vengono sprecati 6 pasti? E che acquistando prodotti surgelati si può ridurre lo spreco alimentare anche del 47%?
Contenuti redatti in collaborazione con Network Comunicazione