Depurati e dimagrisci in due settimane con la nostra dieta dolcemente verde

La dieta a base di cibi verdi per sentirsi più leggeri: cosa mangiare e perché fa bene.

Ultimamente avete un po’ esagerato con pranzi e cene abbondanti e ora volete tornare in forma? Depurarsi e sentirsi più leggeri si può, con una dieta a base di cibi verdi. Potete seguirla per due settimane e poi mantenere l’abitudine, magari per un giorno a settimana, di mangiare “dolcemente verde”.

I piselli sono nutrienti, ricchi di diverse vitamine e ottima fonte di minerali. Ma non solo: secondo una ricerca pubblicata su Archives of Internal Medicine di JAMA, come tutti i legumi, i piselli sono anche uno degli alimenti più indicati per chi soffre di diabete e per prevenire le malattie cardiovascolari. Questo grazie al loro basso indice glicemico (IG), che tiene a bada la glicemia e il livello di insulina nel sangue.

La dieta verde che proponiamo dura due settimane: un tempo sufficiente per consentire all’organismo di notare il cambiamento. È inoltre una dieta salutare che punta in primo luogo sull’eliminazione delle tossine, e non vi farà perdere molti chili: in questo modo eviterete drastici e dannosi cali di peso che portano poi al tipico effetto rebound, cioè la ripresa dei chili persi, una volta finita la dieta.

Dimagrire in due settimane con la dieta verde: provate anche voi!

Piselli, spinaci, sedano, cetrioli, peperoni verdi, zucchine, bietole, e poi frutta come avocado, kiwi, mele e uva: sono solo alcuni degli alimenti verdi che possono aiutarvi a depurarvi e a perdere qualche chilo. Sono tante le ragioni per fare il pieno di cibi verdi, il cui pigmento indica la presenza di magnesio, clorofilla e acido folico. I nutrienti di questi cibi aiutano a depurare dalle tossine e ad assimilare correttamente i grassi. Migliorano la digestione e la vista. Aiutano a prevenire la stitichezza, le malattie cardiovascolari, alcuni tumori e a mantenersi giovani. Il magnesio stimola l’assorbimento di calcio, fosforo, sodio e potassio. I piselli, in particolare, sono ricchi di fibre idrosolubili, che migliorano il funzionamento dell’intestino e prevengono la stipsi; sono una fonte di proteine vegetali, che danno un maggior senso di sazietà; non contengono grassi e hanno poche calorie (una tazza ha meno di 100 kCal). Insieme ad altri cibi verdi come spinaci, kiwi e prezzemolo, poi, sono anche ricchi di vitamina C.


La dieta verde: ecco come organizzare i vostri pasti per due settimane

Ecco alcune idee per i vari pasti della giornata: combinateli come preferite per due settimane.
Colazione verde: iniziate la giornata con uno smoothie verde. Le ricette e le combinazioni possibili sono tantissime, noi ve ne proponiamo tre:

• Frullato “verde pisello”: una manciata di piselli, mezza di fragole, un’arancia, una banana, yogurt naturale. Se preferite, aggiungete un po’ d’acqua filtrata.
• Frullato fresco e leggero: una manciata di foglie di menta, una di spinaci, una di piselli, e una mela. Anche qui potete aggiungere un po’ d’acqua filtrata.
• Frullato energizzante: ½ avocado maturo, ½ kiwi, una manciata di foglie di spinaci, ½ banana, latte di soia (o di avena o di riso).

Spuntino di metà mattina: una tazza di tè verde, accompagnata da una mela, una banana, o una manciata di frutta secca.

Pranzo verde

Per primo: preparate un’insalata, combinando i seguenti ingredienti: ortaggi a foglia verde (lattuga, rucola, valeriana, indivia, scarola, ecc), più carote, cetrioli, pomodori, peperoni, semi di girasole o di zucca, germogli di erba medica.

Per secondo: scegliete tra legumi, pesce, carne magra di pollo o tacchino, uova, o un cereale a scelta tra riso integrale, farro, quinoa o miglio.
Evitate il dolce, preferite piuttosto una mela o una pera.

Merenda: un frutto di stagione.

Cena verde

Per primo: minestrone, oppure una vellutata verde, utilizzando a scelta piselli, spinaci, zucchine, bietola, peperoni, carciofi, con l’aggiunta di porro, prezzemolo e sedano. Potete aggiungere dei crostini di pane integrale o dei fiocchi d’avena, per dare consistenza alla vellutata.

Per secondo: prediligete proteine leggere, preferibilmente uova o pesce (magari un filetto di merluzzo, nasello o platessa).

Altri suggerimenti:

• Evitate il cibo spazzatura, povero di elementi nutritivi e ricco di grassi e zuccheri.
• Preferite cereali integrali o semintegrali, più ricchi di fibre e dal potere disintossicante.
• Bevete molta acqua, circa 2 litri al giorno, per favorire la diuresi e, quindi, la depurazione del corpo.
• Non saltate mai un pasto per evitare di arrivare troppo affamati al successivo.
• Masticate bene gli alimenti.
• Fate attività fisica (anche leggera) almeno tre volte a settimana.


Contenuti redatti in collaborazione con Network Comunicazione