Condividi su
Condividi su

Spinaci, gli abbinamenti giusti per esaltare tutte le proprietà nutritive

Come abbinare gli spinaci - findus
“ Come abbinare gli spinaci: scopri quali sono gli alimenti migliori da abbinare con gli spinaci per le tue ricette. ”
Sono versatili, gustosi, leggeri. Proposti da soli, come contorno, o come complemento per ricette più elaborate, gli spinaci sono da sempre una delle verdure più amate della nostra tradizione. Protagonisti di piatti diversi, dal ripieno per ravioli di magro e cannelloni, accompagnati da formaggio e uova, fino a diventare l’ingrediente clou di salutari zuppe di stagione. Ma accompagnarli nel modo giusto non è solo una questione di gusto: scegliere i cibi migliori per abbinare gli spinaci, infatti, ha a che fare anche con la nostra salute. I giusti abbinamenti con gli spinaci, ci permettono non solo di assaporare al meglio questa verdura, ma anche di approfittare delle sue proprietà nutrienti in modo più efficace. Dall’olio extravergine d’oliva ai formaggi, passando per i cibi altamente proteici, fino a limone e  cereali (meglio se integrali), ecco i nostri consigli su come abbinare gli spinaci per coccolare voi e i vostri ospiti con piatti “dolcemente verdi”.
Come abbinare gli spinaci - findus
Gli spinaci sono uno degli ingredienti più diffusi nella dieta mediterranea, ma sapevate che questa verdura viene dall’Oriente? Pare infatti che gli spinaci fossero coltivati già nel 2000 a.C. in Persia, da dove si diffusero poi in tutto il mondo. In Europa arrivarono attraverso la Spagna, portati intorno al XII secolo dagli Arabi o dai Crociati, che ne avevano scoperto e apprezzato il gusto e la versatilità. Non è un caso, quindi, se questa verdura è apprezzata sulle tavole di tutto il mondo, proposta in infinite varianti: dalle tipiche purè adorate dagli americani, quale ingrediente principe di alcune zuppe giapponesi, fino ai mille modi che la cucina mediterranea propone per portarli in tavola.

I 5 motivi per cui mangiare spinaci fa bene

1. Spinaci con olio extravergine di oliva (EVO). È un abbinamento perfetto, perché l’olio d’oliva (meglio se extravergine e spremuto a crudo), favorisce l’assorbimento del beta-carotene contenuto negli spinaci da parte dell’intestino. Il beta-carotene è un antiossidante naturale, precursore della vitamina A, poi convertita in retinolo, importante per la salute di occhi, pelle, denti.

2. Spinaci con limone. È un altro abbinamento consigliato, perché la vitamina C del limone permette al nostro organismo di assorbire meglio il ferro contenuto negli spinaci. Il ferro degli spinaci, infatti, è di tipo “non-eme”, più difficilmente assimilabile dal corpo umano, rispetto a quello contenuto in carne e pesce (detto “eme”); per ottenere il massimo dagli spinaci è bene quindi mangiarli con alimenti che contengano vitamina C.

3. Spinaci con alimenti ricchi di proteine
. Tutte le fonti proteiche si abbinano bene agli spinaci, naturalmente poveri di amido. Lo scarso contenuto di amido non altera l’acidità gastrica e, per questa ragione, la digestione delle proteine risulta favorita. Per abbinamenti perfetti, allora, via libera agli spinaci accompagnati con fonti proteiche vegetali, in particolare i legumi, o animali, come carne, pesce e uova.

4. Spinaci con pane, pasta, riso e cereali
. Anche tutti i carboidrati complessi si abbinano bene a verdure povere in amido come gli spinaci, poiché non interagiscono con la secrezione gastrica e non provocano rallentamenti della digestione. Meglio ancora se optate per cereali integrali, capaci di amplificare l’effetto benefico che le fibre hanno sull’apparato digerente, aiutandoci a sentirci più leggeri.

5. Spinaci con formaggi.
Non è un caso se il binomio ricotta-spinaci è uno dei più frequenti della nostra tradizione culinaria. Gli spinaci, infatti, riducono l’assorbimento dei grassi e sono quindi perfetti da abbinare a cibi grassi come i formaggi, poiché ne smorzano gli effetti calorici e i livelli sui lipidi plasmatici.  Associare gli spinaci ai formaggi riduce inoltre le difficoltà digestive, che questi presentano (come tutti i grassi).

Le 3 cose da sapere per abbinare al meglio gli spinaci

  •  Il condimento “olio e limone” è uno dei migliori per le vostre insalate di spinaci: l’olio extravergine d’oliva favorisce l’assorbimento del beta-carotene e la vitamina C del limone aiuta il nostro organismo ad assimilare il ferro.
  •  Il classico binomio “ricotta e spinaci” è un ottimo abbinamento, perché gli spinaci facilitano la digestione dei grassi contenuti nei formaggi.
  •  Salutari e saporiti anche gli abbinamenti con cereali e cibi molto proteici, dai legumi alla carne, per facilitarne la digestione.

Avete voglia di un contorno caldo, nutriente e – perché no – anche divertente per i vostri bambini?

Provate la nostra ricetta Spinaci filanti con prosciutto cotto, un abbinamento davvero “a prova di mamma”!

Clicca qui per andare alla ricetta!

Contenuti redatti in collaborazione con Network Comunicazione