Come fare il minestrone

Come fare il minestrone

COME FARE IL MINESTRONE

“Il minestrone di verdure è ottimo sia in inverno sia in estate. Siete curiosi di scoprire come fare il minestrone a prova di chef? Leggete i nostri consigli!”

Cucinare il minestrone surgelato Findus: metodi e consigli

 

Con minestrone si identificano di solito minestre in cui il numero di verdure utilizzate è decisamente elevato. Si possono usare anche legumi e le patate, che solitamente hanno una funzione addensante.

A seconda dei propri gusti personali, si può aggiungere poi anche la pasta, il riso o altri cereali. La storia millenaria di questa preparazione ha visto un susseguirsi interminabile di invenzioni culinarie messe in atto utilizzando quello che l’orto e il mercato mettevano a disposizione.

Quando si parla di minestra o minestrone si fa riferimento a numerosissime preparazioni: non c’è ingrediente che non possa far parte di una minestra, sia come protagonista che come comprimario.
Se si pensa ad una minestra di verdure, saporita e dal gusto leggero, un grande classico è il minestrone di verdure.  

Se consultiamo alcuni ricettari tradizionali di riferimento [1] sono elencati vari tipi di minestroni; alcuni in verità sembrano più zuppe arricchite di cereali e legumi, altre invece differiscono a seconda delle usanze regionali: nella ricetta della tradizione napoletana ad esempio, troveremo come ingrediente tipico la zucca, in quella genovese il pesto, nel milanese pancetta o prosciutto.
In definitiva possiamo affermare che la ricetta del minestrone varia a seconda della stagionalità e della regione: si può servire freddo d’estate e caldo di inverno, cambia il suo sapore, i suoi profumi e colori in base alle verdure che il mercato ci offre ed anche alla nostra creatività.

La preparazione del minestrone di verdure tuttavia, pur essendo semplice, è piuttosto lunga e laboriosa, per via della pulizia e del taglio delle verdure e degli ortaggi che lo compongono. Noi vi suggeriremo però come fare il minestrone in alcune delle sue varianti , in modo da non pentirvi del tempo impiegato per preparare questo squisito piatto di verdure.

“Il minestrone può essere preparato non solo in autunno o inverno, nella sua versione più classica, caldo e fumante, in gradi di riscaldarvi quando tornate a casa dopo una stressante giornata di lavoro, ma anche in estate, in una versione profumata al basilico, che vi rinfrescherà nelle giornate più calde.”

Come cucinare il minestrone surgelato

Di seguito affronteremo le modalità su come cucinare il minestrone surgelato per scoprire tutto il sapore della tradizione, con deliziose e nutrienti minestre.
Utilizzando ingredienti come verdure, cereali, legumi si possono inventare zuppe e minestre  per tutti i gusti. In virtù del fatto che una delle chiavi per una corretta alimentazione sta nella varietà dei cibi che mangiamo [2] , il consumo  di zuppe e minestre può aiutare a consumare diversi tipi di ortaggi nello stesso piatto, oltre che riscoprire il gusto di molti cereali come orzo, farro e avena.

La preparazione del minestrone fresco richiede un lungo procedimento di preparazione: sciacquare, pulire e tagliare le verdure, ridurle in pezzi più o meno grossi, preparare un leggero soffritto di cipolla, sedano e carota ed aggiungere le verdure a seconda del tempo di cottura ed eventualmente legumi e cereali. Il minestrone surgelato rappresenta invece un’ottima soluzione per chi al giorno d’oggi vuole ottimizzare i tempi in cucina.

Vediamo le principali regole su come cucinare il minestrone surgelato. Il procedimento è davvero semplice e richiede poco tempo; vi basteranno pochi passaggi per portare in tavola un gustoso minestrone: dovrete solo versare il minestrone ancora surgelato direttamente in una pentola con dell’acqua (il quantitativo esatto è sempre indicato sulla confezione) e lasciarlo cuocere con coperchio, all’incirca per 20 minuti  dal bollore. Per dare più sapore e freschezza al minestrone, potrete eventualmente aggiungere a fine cottura, una manciata di erbette aromatiche tritate (ad esempio prezzemolo, basilico, menta..).

Nella sezione dedicata alle idee e ricette troverete consigli e suggerimenti su come cucinare il minestrone surgelato per comporre piatti prelibati e saporiti.

Le 5 cose da sapere su come fare il minestrone:

  • Quali sono gli ingredienti tipici del minestrone?

Per cucinare il minestrone si possono usare verdure ma anche legumi, patate o cereali. Il sapore, i profumi e i colori del minestrone cambiano in base agli ingredienti scelti e in base alla creatività di chi lo cucina. È una ricetta che varia a seconda della stagionalità, dei gusti e anche della regione.

  • Come fare il minestrone fresco?

Capire come fare il minestrone fresco è molto semplice. Sciacquate, pulite, tagliate le verdure e riducetele in pezzi più o meno grossi. Preparate un soffritto di cipolla, sedano e carota e aggiungete le verdure lasciandole cuocere. Arricchite eventualmente con legumi e cereali.

  • Come fare il minestrone surgelato?

Versate il minestrone surgelato in una pentola classica e aggiungete un litro d'acqua ogni 300 grammi di prodotto. Cuocete con il coperchio a fuoco medio fino a quando non si raggiunge il bollore, poi abbassate la fiamma e lasciate terminare la cottura. Nell'ultimo quarto d'ora, potete aggiungere eventuali erbe aromatiche, sale e pepe.

  • Come dare più sapore al minestrone?

Per dare più sapore e freschezza al minestrone, potete aggiungere a fine cottura, una manciata di erbe aromatiche tritate, come ad esempio prezzemolo, basilico o menta. L'olio extravergine d'oliva ed eventualmente una spolverata di parmigiano reggiano saranno invece il tocco finale a crudo, dopo che avrete impiattato.

  • Come fare il minestrone in pentola a pressione?

Se non sapete come fare il minestrone in una pentola a pressione, non preoccupatevi: è un processo davvero semplice e che vi farà accorciare moltissimo i tempi di preparazione. Dovete versare il prodotto nella pentola, aggiungere 3 bicchieri d'acqua o brodo ogni mezzo chilo di prodotto e addizionare con eventuali erbette aromatiche o altri ingredienti. Chiudete la pentola e mettetela sul fuoco. Quando sentirete il classico fischio, riducete la fiamma al minimo e lasciate cuocere per circa 10-15 minuti. Fate sfiatare la valvola et voilà, il minestrone è servito.

 



[1] Il talismano della felicità, Ada Boni, Editore Colombo, Collana: La buona cucina, anno prima edizione 1929.

[2] CoIonna, Folco, Marangoni, I cibi della salute, le basi chimiche di una corretta alimentazione. Springer-Verlag Italia 2013

 

 

Ti potrebbe interessare anche:

10 idee per cucinare il minestrone surgelato Findus
Come cuocere il minestrone: modalità e tempi di cottura

Come preparare un buon minestrone invernale