Abbinare i legumi: i benefici per la salute

Abbinare i legumi: i benefici per la salute

Legumi: con quali cibi accompagnarli e quali combinazioni evitare.

“ I legumi sono ricchi di proteine e amminoacidi essenziali per l'organismo. Conoscete tutti i cibi e alimenti con cui abbinare i legumi? Scopriamoli insieme! ”

I piselli sono una fonte abbondante di proteine “verdi”, buone sia per il pianeta (hanno un basso impatto ecologico) che per il nostro corpo.  I piselli non contengono grassi e, per il loro contenuto in fibre, inducono un buon senso di sazietà e riducono l’assorbimento dei carboidrati. Hanno inoltre un basso indice glicemico.  Carne e latticini, però, hanno il vantaggio di avere tutti gli amminoacidi essenziali, cioè quelli che il corpo non riesce a produrre autonomamente. Come ottenere il massimo, allora, dalle proteine vegetali? Basta abbinare i legumi con gli ingredienti giusti! Scoprite con noi le combinazioni perfette.
I piselli sono una fonte abbondante di proteine “verdi”, buone sia per il pianeta (hanno un basso impatto ecologico) che per il nostro corpo.  I piselli non contengono grassi e, per il loro contenuto in fibre, inducono un buon senso di sazietà e riducono l’assorbimento dei carboidrati. Hanno inoltre un basso indice glicemico.  Carne e latticini, però, hanno il vantaggio di avere tutti gli amminoacidi essenziali, cioè quelli che il corpo non riesce a produrre autonomamente. Come ottenere il massimo, allora, dalle proteine vegetali? Basta abbinare i legumi con gli ingredienti giusti! Scoprite con noi le combinazioni perfette.

Amici per la pelle con cereali, pasta e riso

Con pasta, riso o altri cereali: è l’abbinamento migliore, che permette di assorbire al meglio le proteine dei legumi. È anche uno dei più semplici da realizzare, dato che la cucina mediterranea abbonda di ricette prelibate come riso e piselli, pasta e fagioli, pasta e ceci, minestroni con verdure, legumi e pasta (o riso). Ottime anche le vellutate, da arricchire con i crostini di pane.

Un tocco di originalità con mandorle, nocciole e noci

Aggiungete un tocco di originalità con mandorle, nocciole e noci. Senza escludere i cereali, potete arricchire i vostri piatti con semi oleosi (zucca, sesamo, girasole, lino) e frutta a guscio (noci, nocciole, anacardo, mandorle, pistacchi) che rappresentano una fonte importante di vitamine, minerali e grassi polinsaturi (grassi buoni).

Frutta si, ma… a debita distanza

Legumi e frutta non andrebbero consumati nello stesso pasto. Se mangiamo legumi a pranzo o cena, meglio consumare la frutta come spuntino, a metà mattino o metà pomeriggio. La frutta è infatti molto digeribile se mangiata da sola, ma meno se associata ad altri alimenti, perché l'assorbimento degli zuccheri della frutta viene rallentato dagli altri alimenti e questo genera gonfiore intestinale e rallentamento digestivo. Questo è particolarmente vero se alla frutta si associano legumi che, come noto, tendono a dare un po’ di gonfiore.

Con latte, formaggio, uova e pesce situazione “complicata”

Attenzione a formaggio, uova e pesce. La composizione di aminoacidi nei due tipi di alimenti è molto diversa, per questo potrebbero verificarsi problemi di digestione. Meglio consumarli in pasti diversi, per evitare rallentamenti nella digestione.

Depurarsi con legumi e verdure

Un consiglio in più: i legumi sono ottimi anche con le verdure, soprattutto in funzione depurativa. Abbinati a pomodori, insalata, zucca e melanzane, vi garantiscono la giusta quantità di fibre per il corretto transito intestinale.

Le 5 cose da sapere per abbinare i legumi e trarne dei benefici per la salute:

  • Come abbinare i legumi?
    Abbinare i legumi in modo corretto è importante soprattutto con alimenti come pasta e riso, così da permettere al nostro organismo di assorbire al meglio le proteine contenute in essi. Fortunatamente la cucina mediterranea abbonda di ricette prelibate come riso e piselli, pasta e fagioli, pasta e ceci, minestroni con verdure e molto altro. Ottime anche le vellutate, da abbinare con i crostini di pane.
  • Come abbinare i legumi nella dieta?
    Abbinare i legumi nella dieta di ciascuna persona è essenziale. Ricordatevi solo di non consumare legumi e frutta nello stesso pasto. Se mangiate legumi a pranzo o cena, meglio consumare la frutta come spuntino, a metà mattino o metà pomeriggio. La frutta è infatti molto digeribile se mangiata da sola, ma molto meno se associata ad altri alimenti, perché l'assorbimento degli zuccheri della frutta viene rallentato dagli altri alimenti e questo genera gonfiore intestinale e rallentamento digestivo.
  • Con che cosa abbinare i legumi?
    È possibile abbinare i legumi dando un tocco di originalità al vostro piatto con mandorle, nocciole e noci. Senza escludere i cereali, potete arricchire i vostri piatti con semi oleosi, ad esempio zucca, sesamo, girasole e lino o frutta a guscio, come ad esempio noci, nocciole, anacardo, mandorle e pistacchi. Quest’ultimi rappresentano una fonte importante di vitamine, minerali e grassi polinsaturi.
  • Con cosa abbinare i legumi nella dieta?
    Abbinare i legumi nella dieta è possibile farlo anche con alimenti semplici e sfiziosi come le verdure, soprattutto in funzione depurativa. Abbinati a pomodori, insalata, zucca e melanzane, i legumi vi garantiscono la giusta quantità di fibre per il corretto transito intestinale.
  • Cosa non bisogna abbinare ai legumi?
    Non bisogna abbinare ai legumi alimenti come formaggio, uova e pesce. La composizione di aminoacidi nei due tipi di alimenti è molto diversa, per questo potrebbero verificarsi problemi di digestione. Meglio consumarli in pasti diversi, per evitare rallentamenti nella digestione
Ricapitolando:
• ottimi gli abbinamenti con cereali (pasta e riso, ma non solo) e con semi oleosi e frutta a guscio;
• per depurarsi, via libera a legumi e verdure nello stesso piatto;
• per la frutta, meglio consumarla non nello stesso pasto dei legumi;
• anche latte, formaggio, uova e pesce non vanno sempre d'accordo con i legumi.

Contenuti redatti in collaborazione con Network Comunicazione

 

 

Ti potrebbe interessare anche:

I benefici dei piselli contro il diabete
Dieta mediterranea: in cosa consiste?

Le proteine vegetali: quali sono e il rapporto con la salute