Condividi su
Condividi su

Come cucinare l’orata: modalità di cottura e idee di ricette

“ Con le sue carni bianche, magre e sode, l'orata è un pesce di mare pregiato. Prepararla in maniera impeccabile non è un'esclusiva dei grandi chef; esistono tuttavia alcune regole d'oro che è bene seguire, specie se si intende preservarne il sapore delicato e la ricchezza in termini nutrizionali. ”

La domanda sorge spontanea: come cucinare l'orata per esaltarne le preziose caratteristiche organolettiche e conservare le proprietà che la contraddistinguono? Ecco alcuni consigli su come preparare l'orata, una presentazione dei principali metodi di cottura e una rassegna di ricette sfiziose che la vedono protagonista.

Trucchi e consigli per la preparazione dell'orata

La prima considerazione utile per la preparazione dell'orata riguarda il tipo di prodotto, in particolar modo se questo è fresco o surgelato. Nel primo caso, il pesce si presenta intero: andrà quindi squamato e pulito dalle interiora, dovrà essere privato delle pinne dorsali e ventrali, quindi si passerà a lavarlo con cura, internamente ed esternamente, lasciandolo infine asciugare su carta assorbente. Nel caso dell'orata surgelata, invece, il prodotto si presenta già pulito ed eviscerato, sfilettato e porzionato. In altre parole, subito pronto all'uso. Ma come prepararlo a regola d'arte? Ecco i nostri consigli per i principali metodi di cottura dell'orata: al forno, in padella e al sale.

Come cucinare l'orata al forno

L'orata al forno è un grande classico della gastronomia italiana. Realizzare questo piatto è semplice, ma è opportuno rispettare adeguate tempistiche e temperature di cottura. In genere, l'orata cuoce in maniera uniforme tra i 180-200 °C: mentre con temperature più basse il pesce perderebbe in croccantezza, temperature eccessivamente alte rischiano di renderlo stopposo. I tempi di cottura variano invece in funzione del peso: in media, si calcolano 35 minuti per chilo di prodotto. Per assaporare l'orata in tutte le sue sfumature di gusto, è inoltre possibile prepararla al cartoccio: basta avvolgere il pesce in un foglio di carta stagnola, chiudere l'involucro ermeticamente e infornare. Prima di servire il piatto in tavola, è importante far riposare l'orata per qualche minuto, così da lasciare il tempo alle sue carni di rassodarsi e insaporirsi.

Come cucinare l'orata in padella

Delicata e appetitosa, l'orata in padella è sempre una garanzia di successo. È inoltre un piatto facile e veloce da realizzare, persino dai meno esperti in cucina: basta scaldare una padella antiaderente con un cucchiaio d'olio e uno spicchio d'aglio, adagiarvi l'orata, coprire con il coperchio e proseguire la cottura a fiamma media. Nel caso di pesci interi, questi andranno cotti per circa 7-10 minuti per lato; i tempi si riducono drasticamente per i Fiori di Orata surgelati, pronti in appena 8 minuti. L'orata in padella si sposa con un'infinità di contorni. C'è chi ama accompagnarla con una fantasia di verdure, chi privilegia il sodalizio con le patate e chi va matto per la versione aromatizzata al limone. Nulla vieta, comunque, di consumarla da sola: durante la cottura, infatti, il pesce rilascia naturalmente dei succhi, che vanno a comporre un sughetto delizioso. Il trucco è irrorare la salsa direttamente sull'orata, appena prima di servirla a tavola.

Come cucinare l'orata al sale

La cottura in crosta di sale è una tecnica semplice, ma ricca di vantaggi. In particolare, permette di cuocere il pesce senza l'uso di grassi aggiunti, ne conserva la tenerezza delle carni e ne preserva sapori, profumi e sostanze nutritive. La preparazione, poi, è a prova d'errore: su una teglia, si realizza un letto di sale, vi si adagiano sopra le orate, quindi le si ricopre con altro sale, formando una sorta di calotta; infine, si inforna. Sebbene, per l'orata al sale, la modalità di cottura preferenziale sia quella al forno, vi è anche la possibilità di prepararla in padella e persino al microonde. In maniera analoga alla tecnica del cartoccio, la crosta di sale forma una sorta di guscio, che "sigilla" il pesce. Il risultato finale è molto simile alla cottura al vapore: salutare e leggera, ma gustosa e spiccatamente aromatica.

Idee di ricette con l'orata

Orata in cartoccio con carciofi e patate

Un secondo piatto tradizionale e ampiamente collaudato, arricchito da due ingredienti inconsueti: menta e pecorino. Per realizzarlo, è sufficiente procurarsi un foglio di alluminio, adagiarvi sopra i Fiori di Orata Findus, i Cuori di Carciofi ancora surgelati e una patata tagliata a rondelle, quindi condire il tutto con olio, sale, pepe e menta. Una volta chiusa con cura la carta stagnola, si inforna a 200 °C per circa 30 minuti. L'orata è pronta! Prima di servire il piatto, completalo con qualche scaglia di pecorino stagionato.

Orata in salsa all'arancia

Colorata, fresca e profumatissima: tra le ricette di pesce orata, quella con salsa all'arancia è tanto scenografica quanto semplice da realizzare. Basta armarsi di una padella, scaldarvi un filo d'olio e scottare i Fiori di Orata Findus per qualche minuto; a questo punto, si sfuma il tutto con vino bianco, si versa il succo d'arancia, quindi si aggiunge un mestolo d'acqua e un rametto di timo, proseguendo la cottura come da indicazioni. Il suggerimento dello chef: per ottenere una salsa vellutata, allungala con un cucchiaio di amido sciolto in pari quantità d'acqua, versandolo direttamente in padella.

Orata al sale con purea di spinaci

Cerchi una ricetta con filetti d'orata che sia sfiziosa, ma al contempo bilanciata? Ecco un secondo piatto che potrebbe fare al caso tuo. Per prima cosa, occorre preparare l'orata al sale, seguendo le indicazioni viste in precedenza. Mentre l'orata cuoce, si realizza il contorno: si prepara un purè con una patata bollita e schiacciata, scaldando il composto in padella con poco burro, un bicchiere di latte, una spolverata di noce moscata e un pizzico di sale. Si completa la purea così ottenuta con gli Spinaci Novelli Findus, precedentemente cotti e frullati grossolanamente, e se ne serve qualche cucchiaio insieme all'orata al sale. Buon appetito!

Le cose da ricordare sulla preparazione dell'orata

•    L'orata surgelata è subito pronta all'uso: è quindi un'ottima soluzione per chi ha i minuti contati, per chi non ha voglia di passare ore ai fornelli o per chi ha poca esperienza nell'eviscerazione del pesce;

•    Tempi e temperature di cottura sono importanti: in forno, l'orata cuoce in maniera ottimale a 180-200 °C, mentre le tempistiche variano in base al peso del pesce (si va dai 15 minuti dei Fiori di Orata surgelati fino a oltre un'ora, nel caso si debbano cuocere pesci interi di grandi dimensioni); in padella, le tempistiche si riducono a 15-20 minuti per i pesci interi, e ad appena 8 minuti per quelli surgelati e sfilettati;

•    L'orata è un pesce dal sapore delicato, che si sposa alla perfezione con un'infinità di contorni e condimenti: con un po' di fantasia, sarà facilissimo integrare questo prezioso alimento all'interno di un'alimentazione varia ed equilibrata.