Come cucinare la Platessa

Come cucinare la Platessa

“ Come cucinare la Platessa? Ecco le dritte e i suggerimenti giusti per preparare piatti sfiziosi ed accattivanti partendo da un ingrediente semplice e delicato come la platessa. ”

La platessa è un pesce dal corpo piatto, dalla caratteristica forma romboidale. La sua carne, delicata e facilmente digeribile, è particolarmente apprezzata in cucina in quanto contiene pochissimi grassi (una porzione da 100 g apporta solo 80 kcal e 1,5 g di grassi)[1] e un buon contenuto proteico. Per questo motivo è molto indicata nell’alimentazione infantile e per chi segue un regime alimentare a basso contenuto di grassi.[2]

In quasi tutte le ricette, la platessa è un ottimo sostituto della sogliola. Solitamente i filetti di platessa vengono cucinati gratinati in forno, in padella o alla mugnaia e sono perfetti per creare degli sfiziosissimi involtini ripieni di verdure.

Vediamo come cucinare la platessa surgelata, per ottenere i migliori risultati e accontentare i gusti di tutta la famiglia.

Come cucinare la Platessa surgelata 

La platessa, come il nasello è un pesce che possiamo cucinare facilmente e con comodità, perché sempre disponibile nel banco surgelati del supermercato. Viene venduto già pulito e porzionato, permettendoci di utilizzarlo immediatamente per preparare gustose ricette in poco tempo. 

La platessa surgelata, come il merluzzo, il tonno, il salmone e il nasello, offre una valida alternativa al pesce di mare fresco, ed è ideale per un’alimentazione varia ed equilibrata senza rinunciare ai piaceri del palato.

Vediamo i metodi più utilizzati per cucinare la platessa surgelata.

I metodi più utilizzati per cucinare la platessa surgelata sono la cottura in padella,  al forno e alla mugnaia.

Come cucinare la platessa surgelata al forno

Per la cottura della platessa al forno vi basterà preriscaldare il forno a 200° e cuocervi i filetti di platessa ancora surgelati per 10/12 minuti con un filo di olio aromi o spezie a piacere, ma anche pangrattato o panature a vostra scelta. Per un piatto diverso dal solito e dal sapore di primavera, vi consigliamo di provare gli involtini di platessa e asparagi, una preparazione elegante, semplice e veloce per stupire i vostri ospiti.

Come cucinare la platessa surgelata in padella

Per la cottura della platessa in padella dovrete scaldare un filo d’olio o burro e cuocere i filetti (già scongelati e asciugati) per circa 2/3 minuti. Per ricette più sfiziose e gradite dai più piccoli vi consigliamo di provare i i Filetti di Platessa in crosta di patatine e i saltimbocca con crema di piselli: il successo è assicurato.

Come cucinare la platessa alla mugnaia

Il primo passaggio per cucinare la platessa alla mugnaia è lasciare riposare i filetti di platessa, conditi con sale e pepe, in una ciotola contenente latte intero. Trascorsi circa 30 minuti, le fettine di platessa vanno impanate con della farina e cotte in padella insieme ad una noce di burro, fino a doratura completa. Per una versione originale di questo piatto potete provare la ricetta dei filetti di platessa alla mugnaia in involtino.

 

Le 5 cose da sapere per cucinare la platessa:

  • Come cucinare la platessa surgelata? Cosa cambia rispetto alla platessa fresca? A differenza della platessa fresca, quella surgelata è già pulita, porzionata e pronta per realizzare gustose ricette in poco tempo.
  • Come cucinare la platessa al forno? La platessa può essere cotta in forno preriscaldato a 200°, con impanatura a piacere.
  • Come cucinare la platessa in padella? Per cucinare la platessa in padella usa una padella antiaderente, con un filo d'olio o un po' di burro.

  • Come cucinare la platessa alla mugnaia? La ricetta della platessa alla mugnaia prevede che i filetti di platessa vengano ammollati nel latte intero, prima di essere impanati con farina e cotti in padella.

  • Come cucinare la platessa light? Per un piatto leggero a base di platessa, cucina i filetti di platessa al vapore per circa 15 minuti a fiamma dolce, poi condiscili con sale, pepe ed un filo d'olio extra vergine d'oliva.