Come cucinare il nasello

“Come cucinare il nasello? Apprezzato per le sue carni tenere e digeribili, il nasello presenta un sapore molto delicato, adattandosi perfettamente anche ad abbinamenti insoliti. Scopriamo insieme come cucinare il nasello.”

Il nasello è un pesce molto simile al merluzzo, pescato anche nel Mediterraneo specialmente durante i mesi da febbraio a maggio.

Come cucinare il nasello

“Come cucinare il nasello? Apprezzato per le sue carni tenere e digeribili, il nasello presenta un sapore molto delicato, adattandosi perfettamente anche ad abbinamenti insoliti. Scopriamo insieme come cucinare il nasello.”

Il nasello è un pesce molto simile al merluzzo, pescato anche nel Mediterraneo specialmente durante i mesi da febbraio a maggio.

Come il merluzzo, il nasello ha carni bianche e delicate, molto ricercate per il loro gusto leggero e delicato. Dal punto di vista nutrizionale, questo pesce ha caratteristiche ottime in quanto contiene pochissimi grassi (meno di un grammo ogni 100 di parte edibile) e una buona quantità di proteine e vitamine, per questo motivo è indicato nello svezzamento e nell’alimentazione dello sportivo. Di solito viene cucinato lesso, arrosto, grigliato o, se piccolo, anche fritto nella classica frittura di paranza.

Approfondiremo in particolar modo come cucinare il nasello surgelato.

I vantaggi sono: il nasello surgelato è ben pulito, porzionato, senza lische, offre una valida alternativa al pesce di mare fresco e se cucinato con fantasia è l’ingrediente ideale per ricette gustose e salutari.

Come cucinare il nasello surgelato

Le principali linee guida consigliano di consumare una buona quantità di pesce, soprattutto di mare e pesce azzurro, ma non sempre abbiamo la possibilità o il tempo di poterlo acquistare fresco: ecco perché optare per il pesce surgelato, già pulito, porzionato e senza lische, cosa che rende più sicura la somministrazione anche ai bambini.

Il nasello surgelato, come il merluzzo, il tonno, il salmone e la platessa, offrono valide alternative al pesce di mare fresco, e se cucinati con fantasia sono davvero gustosi e ci consentono di creare nuovi piatti sempre diversi, come aperitivi, antipasti, primi e secondi che, se ben accompagnati da verdura e ortaggi, possono entrare a far parte di una dieta varia ed equilibrata.

Vediamo ora nello specifico come cucinare il nasello surgelato.

I metodi più utilizzati per cucinare il nasello surgelato sono la cottura in padella o al forno.


Come cucinare il nasello surgelato al forno

Per la cottura del nasello al forno vi basterà preriscaldare il forno a 200° e cuocervi i filetti di nasello ancora surgelati per 20 minuti con un filo di olio aromi o spezie a piacere, ma anche pangrattato, granella di mandorle, pistacchi, sesamo e accompagnarli poi con le verdure che preferite. Per un piatto più innovativo e sfizioso vi consigliamo di provare i Fiori di Nasello in crosta di sesamo nero e bianco con una spruzzata di salsa di soia, perfetti per una cena o un pranzo tra amici.

Un’altra ricetta gustosa è quella del nasello al forno impanato: per realizzarla, lavate accuratamente 500 grammi di patate, dopodiché pelatele e tagliatele a listarelle sottili.

Mettete una pentola d’acqua sul fuoco e dopo averla portata a bollore, immergete le patate per circa 2 minuti. Prendete una pirofila e adagiateci dentro i filetti di nasello con un filo d’olio.

Prendete alcune foglie di timo e rosmarino e tritatele aggiungendo una presa di sale e una macinata di pepe nero. Estraete le patate dall’acqua e disponetele sopra il pesce, con una generosa manciata di trito di spezie.

Infornate la teglia in un forno preriscaldato a 200° per 25 minuti e una volta cotto il nasello, servitelo subito in tavola con una guarnizione di timo.

Il nasello impanato diventerà un secondo di tutto rispetto che soddisferà ogni palato.

 

Come cucinare il nasello surgelato in padella

Per cucinare il nasello surgelato in padella dovrete scaldare un filo d’olio e cuocere i filetti di nasello per circa 15 minuti con coperchio. Con il pesce cotto potrete poi creare dei gustosissimi piatti con cui stupire i vostri ospiti, come gli spaghetti con nasello di ispirazione siciliana profumati con acciughe, aglio, capperi e mollica croccante o i cavatelli con nasello e fiori di zucca.

Potreste inoltre provare il nasello con burro ai capperi, un’altra ricetta facile e veloce per un secondo piatto delicato e gustoso.

Vi basterà aromatizzare i tranci di pesce con i capperi e il burro, per creare in due soli passaggi una deliziosa cena in famiglia o con gli amici.

Per realizzare questa preparazione del nasello in padella, sciacquate 500 grammi di pesce surgelato, asciugatelo molto bene e adagiatelo in un tegame, dove avrete messo a scaldare due cucchiai d'olio.

Cuocete poi il nasello da entrambi i lati a fuoco medio, per almeno 6 minuti, aggiustandolo di sale e pepe verso il termine della cottura.

Nel frattempo lasciate fondere il burro in un pentolino a bagnomaria, utilizzando una fiamma dolce per evitare che soffrigga. Dissalate sotto abbondante acqua due cucchiai di capperi e, quando i tranci di nasello saranno cotti, trasferiteli sul piatto da portata irrorando il pesce con il burro fuso e i capperi.

Il sapore delicato del pesce verrà esaltato da questi condimenti e conquisterà anche i palati più difficili.

 

Come cucinare il nasello a vapore

La cottura del nasello al vapore è ideale per mantenere intatto il sapore del pesce; oltretutto, trattandosi di un metodo delicato, il vapore mantiene intatti i valori nutrizionali del pesce. Iniziate la preparazione disponendo i filetti nel cestello della vaporiera assieme a qualche pomodorino suddiviso in quarti, dell'aglio e alcune scorzette di arancio e limone biologici. Dopo aver aggiunto del sale cuocete per circa 20 minuti. Prelevate il nasello dalla vaporiera e passatelo velocemente in una padella antiaderente già calda con parte delle scorze di agrumi. Trasferite i filetti gratinati nel piatto di portata, aggiungendo i pomodorini cotti in precedenza e una manciatina di mandorle tostate e tritate. Guarnite con un filo d'olio e le scorze lasciate da parte.


Come cucinare il nasello bollito

Sono sufficienti pochi minuti per cucinare il nasello bollito. Per rendere più saporito questo piatto, unite all'acqua di cottura alcune verdure quali carote, cipolla e sedano. Versate dell'acqua nella pentola, tenendo conto che una volta immersi i naselli, questi dovranno risultare completamente coperti. Aggiungete verdure, prezzemolo e un pizzico di sale. Portate a bollore, quindi rimuovete la pentola dal fuoco. Adagiate al suo interno i filetti di nasello, attendete qualche istante e fate riprendere la cottura. Trascorsi una decina di minuti dalla bollitura il pesce sarà pronto per essere servito. Conditelo con del battuto di aglio, prezzemolo fresco tritato, un filo d'olio e qualche goccia di limone.

Per un altro piatto davvero succulento a base di nasello bollito, vi consigliamo di provare questa ricetta con zucchine, olive e capperi.

Iniziate la preparazione sciacquando due cucchiai di capperi e mettendoli a mollo in acqua fredda per 15 minuti, per poi scolarli accuratamente. Nel frattempo tagliate 300 grammi di zucchine, infarinatele leggermente e fatele dorare in una padella con abbondante olio e una manciata di sale.

Sbucciate una cipolla, tritatela finemente con due gambi di sedano e unite il tutto in una pentola. Lasciate stufare il trito a fuoco basso per cinque minuti e poi aggiungete 800 grammi di passata di pomodoro, due cucchiai di olive snocciolate e i capperi.

Dopo altri 10 minuti, unite il nasello tagliato a cubetti e insaporite il tutto con sale e pepe.

Infine servite i vostri filetti di nasello con le zucchine fritte ancora sfrigolanti. 

Se volete assicurarvi di cucinare il nasello al meglio ed esaltarne tutto il sapore, provate i Filetti di Nasello o i Fiori di Nasello che noi di Findus abbiamo selezionato per voi, teneri e delicati.


Le 5 cose da sapere su come cucinare il nasello:

  • Come cucinare il nasello surgelato? Cosa cambia rispetto al nasello fresco? Il nasello surgelato è un'alternativa comodissima per non rinunciare al pesce pur avendo poco tempo a disposizione. Niente viscere, pelle e lische da eliminare: anche all'ultimo minuto sarà possibile preparare un secondo piatto gustoso.
  • Come cucinare il nasello surgelato al forno? Per cucinare il nasello surgelato al forno trasferite ogni filetto su un foglio di alluminio da cucina e conditeli con olio, sale e pepe. Distribuite sui filetti dei pomodorini a spicchi, olive a rondelle e una spolverata di origano essiccato. Formate dei cartocci e trasferiteli su una teglia da forno, cuocendo a 180° in forno preriscaldato.
  • Come cucinare il nasello surgelato in padella? Una ricetta sfiziosa di filetti di nasello in padella ha come protagoniste le patate, da affettare molto sottili con la mandolina. Soffriggete dell'olio EVO con uno spicchio d'aglio, aggiungete le patate e fate cuocere per 5 minuti prima di unire il nasello. Un cucchiaino di bottarga di tonno e del pepe macinato, un paio di cucchiai di acqua e qualche oliva doneranno maggiore carattere al piatto. La cottura richiederà circa 10/12 minuti.
  • Come cucinare il nasello a vapore? Per cucinare il nasello al vapore è sufficiente disporre di una vaporiera, oppure dei cestelli adatti a questo tipo di cottura.
  • Come cucinare il nasello bollito? Scegliendo la bollitura porterete in tavola un piatto leggerissimo. Aggiungendo carota, sedano e altre verdure a piacere, il pesce ne assorbirà gli aromi.