Come cucinare il Tonno

“Cerchi idee e consigli su come cucinare il tonno? In padella, alla griglia o al vapore! Scopri tante diverse tipologie di cottura per preparare piatti veloci e sfiziosi con il tonno.”
Come cucinare il Tonno
“Cerchi idee e consigli su come cucinare il tonno? In padella, alla griglia o al vapore! Scopri tante diverse tipologie di cottura per preparare piatti veloci e sfiziosi con il tonno.”

Già noti agli antichi greci che li classificavano secondo l’età e i tagli di pregio e ne documentano la conservazione sotto sale[1], i tunnidi sono caratterizzati da sagoma fusiforme, mentre secondo le specie il corpo è ricoperto o meno di piccole squame.
Il tonno riveste una notevole importanza economica: le sue carni, grasse o semigrasse e saporite, sono commercializzate fresche, congelate e inscatolate, costituendo uno dei prodotti principali dell’industria conserviera.

Le carni fresche di tonno, vendute in tranci, sono piuttosto versatili e adatte ad essere grigliate, stufate con aggiunta di verdure, impanate e fritte come cotolette o cotte in padella o in forno con una crosta di mandorle, sesamo o pistacchi.
Le parti più magre vicino al dorso sono apprezzatissime in Giappone, dove si utilizzano crude per la preparazione di sashimi e sushi.

Vediamo ora alcune deliziose ricette con il filetto di tonno, una parte particolarmente pregiata di questo pesce ricco di proteine e Omega3.   

Ideale per un’alimentazione varia ed equilibrata, il tonno è l’ingrediente perfetto per realizzare ottimi piatti.[2]

Cucinare il Tonno sott'olio: metodi e consigli

Se vi state chiedendo come cucinare il filetto di tonno, noi di Findus siamo pronti a suggerirvi tanti metodi ricchi di gusto e facili da preparare.

Il consumo di tonno riguarda prevalentemente il prodotto inscatolato, la cui bontà dipende dalla specie e dall’olio impiegati, dal tipo di cottura, dal trattamento e dal taglio. Le parti più pregiate sono costituite dalla ventresca (muscoli addominali), morbida e aromatica, e dal tarantello (muscoli retro addominali un po’ meno pregiati)  e dal filetto (la parte magra e saporita).

Il tonno sott’olio è una conserva che solitamente compriamo al supermercato. In realtà per cucinare il tonno sott’olio in casa vi occorreranno davvero pochi ingredienti e il risultato vi stupirà; inoltre preparare una conserva in casa con buoni ingredienti di partenza (tonno e olio extravergine innanzitutto) vi garantirà sapori e aromi ben diversi rispetto al prodotto industriale.

Cucinare il tonno sott’olio in casa vi permetterà poi di utilizzarlo per le vostre ricette preferite e per creare perfetti abbinamenti con verdura e cereali.
Per una riuscita perfetta vedremo nella sezione dedicata suggerimenti e istruzioni per cucinare il tonno sott’olio

Come cucinare il Tonno rosso: metodi e consigli

Tra le diverse tipologie di tonno, una delle più pregiate è quella nota come tonno rosso, molto diffuso nel Mar mediterraneo, che rappresenta anche uno dei pesci di maggiori dimensioni presenti proprio nelle acque di questo mare.[3]

A tal proposito, vi daremo consigli e suggerimenti per cucinare il tonno rosso, proponendovi una ricetta saporita e stuzzicante.

La ricetta migliore per cucinare il tonno rosso è il tataki di tonno rosso, nella quale il colore rosso del tonno, una volta tagliato il filetto, fa da straordinario contrasto con la crosta esterna, mentre i profumi del sesamo tostato vi inebrieranno.

Questo metodo di cottura in pieno stile giapponese consiste nel marinare il trancio di tonno per circa 2 ore in un’emulsione di salsa di soia, mirin (il sakè dolce), succo di limone e zucchero di canna per poi impanarlo nei semi di sesamo nero e bianco leggermente tostati. A questo punto, cucinate il tonno rosso scottandolo da entrambi i lati per brevissimo tempo (circa 1 minuto per lato), ripassatelo nei semi di sesamo e tagliatelo a fettine trasversali, servito con un filo di olio extravergine o di salsa di soia e un contorno di verdure saltate in padella (per esempio zucchine e carote, poi condite con un filo di aceto balsamico o di mele) sarà assolutamente irresistibile!

Come cucinare il Tonno surgelato

Il tonno surgelato è un prodotto che possiamo utilizzare facilmente e senza avere il timore di infezioni legate all’anisakis, comodo perché sempre disponibile nel banco surgelati del supermercato già pulito e in tranci, cosa che ci permette di utilizzarlo immediatamente per preparare gustose ricette in poco tempo.

Vediamo ora nello specifico come cucinare il tonno surgelato per creare invitanti piatti.

I metodi più utilizzati per cucinare il tonno surgelato sono la cottura in padella o alla griglia.

Come cucinare il tonno surgelato in padella

Per la cottura in padella, dovrete scaldare un filo di olio extravergine e cuocere i Fiori di Tonno Findus ancora surgelati a fiamma bassa per circa 12-15 minuti con coperchio. In alternativa, lasciateli scongelare in frigorifero nella loro confezione per 3 o 4 ore e poi cuoceteli, avendo cura di asciugarli con della carta assorbente prima della cottura, per circa 6/9 minuti con un filo d’olio. Se volete provare una ricetta diversa dal solito, vi consigliamo di provare i Fiori di Tonno con salsa di yogurt e menta, piatto fresco e profumato in cui l’aggiunta di filetti di mandorle leggermente tostati donerà un tocco di gustosa croccantezza al piatto.

Per una ricetta mediterranea e dal gusto deciso ed esplosivo provate il Tonno alla siciliana con melanzane grigliate: il sapore della classica panatura alla siciliana profumata con prezzemolo, origano, menta, zafferano e pecorino vi trasporterà nell’”isola bedda”.

Se volete un altro modo su come cucinare il tonno, è presto detto: vi basterà scaldare in una padella rovente due cucchiai d’olio e successivamente adagiarci sopra un filetto di pesce.
Lasciate che si cuocia per almeno 4 minuti da entrambe le parti e successivamente irrorate il tonno con un mezzo bicchiere di vino bianco fermo. 
Fate in modo che ogni traccia di liquido evapori, dopodiché salate e pepate a piacere. 
Passati alcuni minuti, spegnete il fuoco e tenete in caldo il pesce. 

Potete ora preparare la salsa: denocciolate circa 100 grammi di olive verdi e tritatele con mandorle, pinoli, aglio, maggiorana, timo e prezzemolo.
Unite questo composto al filetto di tonno in padella e aggiungete anche la buccia grattugiata di un limone. 
Una volta eseguito anche questo passaggio potrete servire in tavola la carne del tonno ancora calda fumante.


Come cucinare il tonno surgelato sulla griglia o alla piastra

Per la cottura sulla griglia o alla piastra, scongelate i Fiori di Tonno in frigorifero nella loro confezione per circa 3 o 4 ore, cuoceteli su griglia o piastra bollentissima per pochi minuti per lato e serviteli con un’insalata con verdure di stagione e una salsina di accompagnamento.

Un’altra ricetta semplice e gustosa che vi proponiamo è quella del tonno al sesamo: un secondo piatto di pesce che necessita solo di un breve passaggio sulla piastra.
Questa cottura del tonno lo lascerà morbido, saporito e soprattutto leggero, dal momento che non richiede tanti condimenti.
Seguite questi passaggi per un piatto delizioso:

  • in una ciotolina emulsionate tre cucchiai d’olio con il succo di un limone, una presa di sale e un po’ pepe;
  • spennellate i filetti di salmone con il condimento e successivamente passateli in un piatto con i semi di sesamo;
  • fate attenzione a ricoprirli completamente e poi scaldate una piastra antiaderente;
  • spruzzateci sopra dell’olio e distribuitelo in maniera uniforme;
  • quando la piastra sarà diventata bollente, adagiatevi sopra i filetti di tonno 1 minuto per lato finché non si saranno scottati uniformemente.

Aiutandovi con delle pinze, serviteli su un piatto accompagnando questi teneri filetti ancora caldi con una fresca insalatina mista e una restrizione all’aceto balsamico.

 

Come cucinare il tonno a vapore

Per cucinare il tonno a vapore potete utilizzare la vaporiera elettrica o i cestelli da pentola. Aggiungete nell'acqua qualche aroma a piacere, come timo e alloro, e un po' di succo di limone. Adagiate il filetto di tonno nel cestello senza alcun condimento e lasciate cuocere per circa 10 minuti. Rigirarlo a metà cottura, affinché tutto il trancio cuocia uniformemente. A cottura ultimata mettetelo direttamente sul piatto e servitelo con una spruzzata di olio EVO a crudo, una fettina di limone, due foglioline di timo e dell'insalatina di contorno.


Se volete realizzare alla perfezione queste deliziose ricette e assaporare tutto il gusto di Findus, non fatevi scappare i Fiori di Tonno, tranci teneri e carnosi ideali per ogni piatto. Lasciatevi sorprendere dal travolgente sapore del mare.

 



Le 5 cose da sapere per cucinare il tonno

  • Come cucinare il tonno surgelato? Cosa cambia rispetto al tonno fresco? Il tonno surgelato non provoca anisakidosi, che può essere causata dal pesce fresco. In più è sempre pronto nel freezer, quindi puoi prepararlo ogni volta che ne hai voglia!
  • Come cucinare il tonno in padella? Con questa tipologia di cottura il segreto è far scaldare bene la padella, aggiungere un filo d'olio EVO e tenere sempre la fiamma bassa. Se il pesce è ancora surgelato è meglio coprirlo con un coperchio e farlo andare per circa 12 minuti, rigirandolo spesso. Aggiungere gusti e aromi a piacere o capperi e pomodorini per un sapore più mediterraneo.
  • Come cucinare il tonno alla griglia? Adagiare il tonno sulla griglia rovente.  La temperatura della griglia è importante, poiché la superficie deve cuocere immediatamente per conservare meglio il sapore e per evitare che il pesce si attacchi. Per una cottura ottimale è consigliabile rigirare il pesce almeno un paio di volte per lato e non cuocere più di 2 o 3 minuti. Il risultato è migliore se si lascia scongelare il filetto di tonno o il trancio 3 o 4 ore in frigorifero.
  • Come cucinare il tonno alla piastra? Anche per la cottura alla piastra è necessario uno scongelamento preventivo in frigorifero di circa 3 o 4 ore. La piastra deve essere caldissima affinché il tonno non si attacchi e possa essere rigirato un paio di volte. Con questa tipologia di cottura il piatto è pronto in circa 4 minuti.
  • Come cucinare il tonno a vapore? Inserire il tonno sul cestello apposito da infilare nella vaporiera elettrica o su una pentola con dell'acqua sul fondo. Per ottenere un tonno dal profumo fresco e delicato si possono aggiungere nell'acqua alloro, limone e timo freschi oppure adagiarli nel cestello inferiore della vaporiera elettrica. Il tempo di cottura è di circa 10 minuti, durante i quali è meglio rigirare il trancio affinché assorba il calore in modo uniforme.