Condividi su
Condividi su

Lo zenzero: perché fa bene e come usarlo al meglio in cucina

Proprietà e benefici dello zenzero – usi in cucina dello zenzero
“ Vuoi aggiungere una nota decisa e piccante al tuo piatto? Usa lo zenzero, in polvere o tagliato in piccole fette. ”
Pianta erbacea di origine orientale, lo zenzero è molto usato in cucina come spezia, soprattutto essiccata o polverizzata. Gli usi in cucina dello zenzero sono diversi: dà alle pietanze – dai primi piatti ai secondi fino ai dolci - un sapore inconfondibile, deciso e leggermente piccante. Oltre a essere un ingrediente gustoso, lo zenzero, o meglio il suo rizoma (che è più un prolungamento del fusto che una vera radice) contiene numerosi principi nutritivi. Molte sono le proprietà dello zenzero: è un buon anti-nausea, combatte i disturbi del tratto digestivo, aiuta a contrastare la tosse e può contribuire a eliminare, in generale, le infiammazioni.
Proprietà e benefici dello zenzero – usi in cucina dello zenzero
Nella medicina indiana lo zenzero è usato come rimedio per tosse e asma: basta aggiungere un po’ di miele a 1-2 cucchiaini di succo di zenzero.

Tutte le proprietà benefiche dello zenzero

Lo zenzero possiede numerose proprietà riconosciute e sfruttate anche dalla moderna fitoterapia occidentale. Il merito è dei principi attivi contenuti nel rizoma, tra cui tre oli volatili essenziali che contribuiscono al suo caratteristico aroma e al suo gusto tipico. Lo zenzero contiene anche vitamine del gruppo B, la vitamina C e la E, sali minerali e un enzima digestivo chiamato “zingibain”: tutte queste caratteristiche lo rendono un ottimo alleato della nostra salute. Ecco quali sono le proprietà benefiche dello zenzero.

Anti-nausea e antiossidante

Come già accennato, lo zenzero riduce sensibilmente la nausea. In passato, per esempio, i marinai cinesi lo utilizzavano contro il mal di mare. I responsabili di questa attività antiemetica sarebbero i gingeroli, principi attivi contenuti nella radice che riducono la disfunzione della motilità gastrica, causa principale della nausea. Secondo alcune ricerche [1] i gingeroli svolgono anche un’azione antiossidante.

Favorisce la digestione

I principi attivi della pianta sono utili per combattere l’Helicobacter pylori, il batterio responsabile di ulcere e reflusso gastroesofageo; in più, riescono ad avere degli effetti positivi anche su chi soffre di dispepsia (cattiva digestione) cronica. A dimostrarlo è un esperimento [2] condotto su 24 persone: chi assume poco più di un grammo di zenzero prima dei pasti, accelera lo svuotamento dello stomaco del 50%. Secondo alcuni esperti, lo zenzero è un ottimo digestivo perché aumenta la produzione degli acidi biliari che hanno un ruolo fondamentale nella digestione e nell’assorbimento dei grassi alimentari.

Ha proprietà antinfiammatorie

I principi attivi dello zenzero inibiscono i processi infiammatori e dolorosi e rendono lo zenzero un efficace rimedio contro l’osteoartrosi. Secondo i risultati di una ricerca [3] effettuata su 247 persone affette da questo disturbo, coloro che assumevano estratti di zenzero necessitavano di meno terapie farmacologiche rispetto a coloro che non lo avevano inserito nella dieta quotidiana.

Aiuta a combattere le malattie cardiovascolari

Lo zenzero ha effetti benefici sul sistema cardiovascolare e circolatorio: un esperimento [4] ha dimostrato che assumere una tazza di zenzero al giorno può aiutare a “pulire” i depositi di grasso presenti nelle arterie.

Tutti gli usi in cucina dello zenzero

Lo zenzero in cucina può essere utilizzato in molti modi: per esempio, può essere aggiunto a centrifughe o a tè e tisane per dare un sapore più forte.  Inoltre, lo zenzero si sposa benissimo con i dolci: puoi unirlo all’impasto di torte e biscotti prima della cottura. Lasciati ispirare dalla cucina orientale, che usa lo zenzero per insaporire piatti come il pollo con le verdure (in questo caso lo zenzero va cotto insieme agli ortaggi). Infine, lo zenzero può dare un twist particolare anche ai carpacci, per esempio se unito al limone. Chi ama il gusto deciso, lo utilizzerà in polvere per condire, per esempio, le lenticchie o, ancora, lo aggiungerà al curry in modo da ottenere una salsa ottima per accompagnare carne e riso.

Scopri le ricette con zenzero e minestrone

Basta un tocco di zenzero, da aggiungere a fine cottura, per rendere ancora più buone le zuppe di verdure e di legumi, le vellutate o i passati. Lo stesso vale per i minestroni: unisci, per esempio, le carote alle zucchine, alla zucca, ai fagiolini e alle castagne, cuocili in una pentola e poi passa una spolverata di zenzero: otterrai una ricetta insolita, che conquisterà anche i tuoi ospiti. Se ti piacciono i sapori orientali, puoi aggiungere i germogli di soia, la cipolla e i funghi, tutti ingredienti che trovi anche nel Minestrone Leggeramente Sapori Orientali Findus, ricco di vitamine ma con poche calorie. Lo zenzero può insaporire anche una versione estiva e molto leggera del minestrone: tra gli ingredienti immancabili ci sono le patate, i piselli e le zucchine che, uniti ad altri legumi, danno vita a un piatto “dolcemente verde” arricchito da un sapore deciso e “pungente”.

Ecco le proprietà e i benefici dello zenzero in cucina

  • Lo zenzero dona un sapore forte e deciso alle pietanze. Il merito è dei gingeroli e dei principi attivi contenuti nel rizoma, che hanno molti benefici per l’organismo
  • Lo zenzero contiene vitamine del gruppo B, la vitamina C e la E, sali minerali e un enzima digestivo chiamato zingibain: queste caratteristiche lo rendono un ottimo alleato della salute.
  • Lo zenzero favorisce la digestione, migliora la circolazione e combatte la nausea. Molti studi dimostrano poi che ha anche proprietà anti-infiammatorie e antiossidanti: aggiungilo a zuppe, minestroni, secondi piatti e dolci.

Come usare lo zenzero in cucina

Spolveralo su minestroni e vellutate
Grattugialo sulle insalate
Aggiungilo alle centrifughe
Uniscilo agli impasti dei dolci

Contenuti redatti in collaborazione con Network Comunicazione

 

[1] Int J Prev Med. 2013 Apr; 4(Suppl 1): S36–S42. PMCID: PMC3665023. Anti-Oxidative and Anti-Inflammatory Effects of Ginger in Health and Physical Activity: Review of Current Evidence Nafiseh Shokri Mashhadi, Reza Ghiasvand,1,2 Gholamreza Askari,1,2 Mitra Hariri,1,2 Leila Darvishi,1,2 and Mohammad Reza Mofid3
[2] Eur J Gastroenterol Hepatol. 2008 May;20(5):436-40. doi: 10.1097/MEG.0b013e3282f4b224. Effects of ginger on gastric emptying and motility in healthy humans. Wu KL1, Rayner CK, Chuah SK, Changchien CS, Lu SN, Chiu YC, Chiu KW, Lee CM.
[3] Arthritis Rheum. 2001 Nov;44(11):2531-8. Effects of a ginger extract on knee pain in patients with osteoarthritis. Altman RD1, Marcussen KC.
[4] Molecular BioSystems, In silico pharmacology suggests ginger extracts may reduce stroke risks. Tung-Ti Chang,ab  Kuan-Chung Chen,a  Kai-Wei Chang,a  Hsin-Yi Chen,c  Fuu-Jen Tsai,cd  Mao-Feng Sunab  and  Calvin Yu-Chian Chen*acef