Come cucinare il nasello

Come cucinare il nasello – come si cucina il nasello
“ In questa sezione vi daremo istruzioni e suggerimenti su come cucinare il nasello. ”

Il nasello è un pesce molto simile al merluzzo, pescato anche nel Mediterraneo specialmente durante i mesi da febbraio a maggio.
Come il merluzzo ha carni bianche e delicate molto ricercate per il loro gusto leggero e delicato. Dal punto di vista nutrizionale, questo pesce ha caratteristiche ottime in quanto contiene pochissimi grassi (meno di un grammo ogni 100 di parte edibile) e una buona quantità di proteine e vitamine [1], per questo motivo è indicato nello svezzamento e nell’alimentazione dello sportivo [2]. Di solito viene cucinato lesso, arrosto, grigliato o, se piccolo, anche fritto nella classica frittura di paranza.
Approfondiremo in particolar modo come cucinare il nasello surgelato, considerando che a molti prende il panico all’idea di andare in pescheria!
I vantaggi sono: il nasello surgelato è sicuramente fresco, perché congelato appena pescato; è ben pulito, porzionato, senza lische, offre una valida  alternativa al pesce di mare fresco e  se cucinato con fantasia è l’ingrediente ideale per ricette gustose e salutari

Come cucinare il nasello surgelato

Le principali linee guida[1] consigliano di consumare più pesce, soprattutto di mare e pesce azzurro ma non sempre abbiamo la possibilità o il tempo di poterlo acquistare fresco, questo ci fa spesso optare per il pesce surgelato, già pulito, porzionato, senza lische, cosa che rende più sicura la somministrazione ai bambini.

Il nasello surgelato, come il merluzzo, il tonno, il salmone e la platessa, offrono valide alternative al pesce di mare fresco, e se cucinati con fantasia sono davvero gustosi e ci consentono di creare nuovi piatti sempre diversi, come aperitivi, antipasti, primi e secondi che, se ben accompagnati da verdura e ortaggi, possono entrare a far parte di una dieta varia ed equilibrata.

Vediamo ora nello specifico come cucinare il nasello surgelato.

I metodi più utilizzati per cucinare il nasello surgelato sono la cottura in padella o al forno.


  • Come cucinare il nasello surgelato al forno

    Per la cottura del nasello al forno, vi basterà preriscaldare il forno a 200° e cuocervi i filetti di nasello ancora surgelati per 20 minuti con un filo di olio aromi o spezie a piacere, ma anche pangrattato, granella di mandorle, pistacchi, sesamo e accompagnarli poi con le verdure che preferite. Per un piatto più innovativo e sfizioso vi consigliamo di provare i Fiori di nasello in crosta di sesamo nero e bianco con una spruzzata di salsa di soia, perfetto per una cena o un pranzo tra amici.
  • Come cucinare il nasello surgelato in padella

    Per la cottura in padella, dovrete scaldare un filo d’olio e cuocere i filetti di nasello per circa 15 minuti con coperchio, con il pesce cotto potrete poi creare dei gustosissimi piatti con cui stupire i vostri ospiti come gli spaghetti di ispirazione siciliana profumati con acciughe, aglio, capperi e mollica croccante o i cavatelli con nasello e fiori di zucca.