Condividi su
Condividi su

Come far mangiare le verdure ai bambini

Idee di ricette a base di verdure per i più piccoli

Variegata, equilibrata e con molteplici sapori e fibre alimentari: la verdura è una fonte nutrizionale preziosa per la salute. Eppure, può risultare poco appetibile per i commensali più giovani, che, davanti a spinaci, piselli e altri ortaggi, spesso storcono il naso. Come far mangiare le verdure ai bambini, senza che l'appuntamento a tavola si trasformi in un momento di litigi e capricci?

Fortunatamente, per aiutare i più piccoli a superare la"verdurofobia", esistono diversi espedienti a cui è possibile ricorrere. Ecco una guida ai più efficaci, insieme ad alcune idee su come cucinare le verdure ai bambini per realizzare piatti che risultino, ai loro occhi, divertenti ed invitanti.

Trucchi e consigli per cucinare le verdure per i bambini

•    La forza del buon esempio: i primi responsabili delle abitudini alimentari dei figli sono proprio i genitori. L'esempio di un adulto che, con regolarità, assapora un buon piatto di verdure, vale più di mille sgridate.

•    Via libera ai mix di colori e alle forme spiritose: ilvero asso nella manica è servire piatti che il bambino reputi piacevoli alla vista, colorati e dall'aspetto divertente. Con un po' di creatività nell'impiattamento, ecco che carote, piselli e spinaci si trasformano in un sole, un fiore o un viso sorridente.

•    Attenzione alla cottura: com'è ovvio, uno dei trucchi per far mangiare le verdure ai bambini consiste nel preparare piatti sfiziosi e graditi al palato. A tal proposito, è doveroso ricordare che il metodo di cottura influenza in maniera significativa il gusto dei cibi. Meglio preferire, quindi, gli ortaggi teneri ma non troppo cotti, per esempio scottati in padella o gratinati al forno, o, meglio ancora, le verdure crude, che mantengono inalterate le loro caratteristiche di croccantezza.

•    Verdura "in incognito": basta un po' di fantasia per camuffare gli ortaggi nel piatto e renderli irriconoscibili agli occhi dei più piccoli. Qualche consiglio per cucinare le verdure ai bambini? Trasformarle in passati o vellutate, farne sfiziose polpette o usarle come farcitura di quiche e frittate.

•    Porzioni su misura: se il bambino si sta approcciando per la prima volta alle verdure, un piatto stracolmo di broccoli o spinaci potrebbe spaventarlo. Meglio servire porzioni più piccole, magari composte da più varietà di verdure: il bambino sarà così libero di sperimentare sapori diversi, senza rischiare di cadere nella monotonia né nell'ansia di dover finire un piatto interminabile.

•    Un piccolo chef: coinvolgere il bambino nella spesa e nella preparazione dei pasti è un ottimo modo per invogliarlo all'assaggio. Oltre a sperimentare un'attività nuova, imparerà a conoscere le verdure e ad averne meno timore.

5  idee di ricette per far mangiare le verdure anche ai più piccoli

Se l'inventiva scarseggia, ecco cinque ricette a base di verdure capaci di conquistare anche i bambini più esigenti:

Gnocchetti verdi agli spinaci

Un'ottima alternativa ai classici gnocchi, che permetta anche ai più piccoli di fare il pieno di verdure, è la variante agli spinaci. Tutto ciò che occorre è lessarli, scolarli e frullarli finemente. Si uniscono quindi le patate precedentemente bollite e schiacciate, un uovo, formaggio grattugiato, sale e pepe secondo i propri gusti. Una volta cotti, gli gnocchetti verdi si prestano a molteplici condimenti, dai più tradizionali, ad esempio con burro e parmigiano, ai più gustosi, come le salse di panna e taleggio o di mascarpone e noci.

Spiedini di verdure grigliate

Zucchine e melanzane, ma anche pomodori, funghi, cipolle, radicchio, peperoni rossi e gialli: le verdure che si prestano alla cottura alla griglia sono davvero tante. Un'idea per presentarle ai più piccoli consiste nel tagliarle a tocchetti e infilzarle in lunghi stecchini di legno, magari alternandole a ciliegine di mozzarella. L'idea in più? Accompagnare agli spiedini una delicata vinaigrette o una salsa cremosa allo yogurt.

Ranocchia ai piselli

È un contorno che i più piccoli troveranno simpatico ed è al tempo stesso facilissimo da realizzare! La preparazione consiste nel far saltare in padella i piselli, insieme a un filo d'olio e cipolla a dadini, aggiungendo man mano brodo caldo fino a ultimare la cottura. I piselli andranno quindi disposti su focacce rotonde, per formare il viso della rana. Per realizzare gli occhi, basteranno dei ravanelli tagliati a rondelle; la bocca, invece, può essere disegnata con un po' di salsa ketchup.

Crepes alle verdure

Quasi tutti i bambini vanno matti per le crepes. Perché non approfittarne, allora, per realizzarle in versione salata, arricchite da un gustoso ripieno? La preparazione della pastella segue la ricetta tradizionale, con uova, farina, latte e sale. Anche il procedimento di cottura è semplice: si spennella una padella antiaderente con un po' di burro o un filo d'olio, la si scalda a fuoco basso e si aggiunge un mestolo di pastella; questa sarà pronta in pochi secondi, ma è bene ricordarsi di rivoltarla a metà cottura. Infine, la si condisce con una ricca farcitura di verdure. Le varianti possibili sono infinite, dai ripieni con spinaci e ricotta a quelli con funghi e panna, passando per le freschissime versioni con rucola e stracchino.

Minestrone

Chi l'ha detto che il rapporto tra bambini e minestrone debba essere necessariamente conflittuale? Basta adottare qualche piccolo stratagemma per rendere più appetitoso questo concentrato di equilibrio unico. Ad esempio, è possibile arricchirlo con il sapore deciso del formaggio, spolverizzando sulla sua superficie un cucchiaio di parmigiano grattugiato, o facendovi sciogliere all'interno un formaggino cremoso. E se il bambino proprio non ne vuole sapere della verdura a pezzi, nulla vieta di frullarla e presentarla sotto forma di una cremosa vellutata.

Le cose da ricordare per far mangiare le verdure ai bambini

• La prima regola per convincere i bambini a mangiare un particolare alimento, è dare loro il buon esempio: impegniamoci quindi a consumare frutta e verdura regolarmente, portandole in tavola ad ogni pasto;

• Oltre a camuffare le verdure nel piatto, ad esempio trasformandole in polpette o torte salate, è possibile usare la creatività per renderle più invitanti, giocando con forme e colori;

• Coinvolgere il bambino in cucina lo renderà più partecipe e responsabile, oltre che più propenso ad assaggiare le proprie creazioni ai fornelli.