Come cucinare il branzino: modalità di cottura e idee di ricette

Come cucinare il branzino: modalità di cottura e idee di ricette

 " Come cucinare il branzino per esaltarne la delicatezza dei sapori e la consistenza polposa? Se vuoi scoprire come preparare il branzino regola d'arte, ecco una serie di consigli per non sbagliare: dalle modalità di cottura agli abbinamenti più azzeccati. "

 

La domanda sorge spontanea: come cucinare il branzino per esaltarne le preziose caratteristiche organolettiche e conservare le proprietà che lo contraddistinguono? Ecco alcuni consigli su come preparare il branzino, una presentazione dei principali metodi di cottura e una rassegna di ricette sfiziose che lo vedono protagonista.

 

Trucchi e consigli per la preparazione del branzino

Se si acquista il branzino intero, il primo step consiste nel pulirlo. Si inizia a desquamare il pesce procedendo dalla coda verso la testa, ripetendo più volte l'operazione; una volta desquamato, si eviscera il pesce, lo si risciacqua accuratamente sotto acqua corrente e infine lo si sfiletta con un coltello nel senso della lunghezza, staccando le sue carni dalla lisca centrale. Questo passaggio, in effetti un po' laborioso, può essere facilmente omesso preferendo il branzino surgelato: già pulito e sfilettato, è subito pronto all'uso.

Come cucinare il branzino al forno

La cottura al forno esalta le carni delicate del branzino, che possono essere insaporite con un'infinità di spezie e condimenti. È una tecnica semplicissima: basta ungere una teglia con un filo d'olio, adagiarvi il branzino, condirlo con gli aromi desiderati e infornare. Temperature e tempistiche sono influenzate dal peso del pesce; per i Fiori di Branzino surgelati, comunque, sono sufficienti 15 minuti a 220 °C.

In ogni caso, è sempre bene sorvegliare la cottura. Qualora la superficie del pesce dovesse seccarsi troppo, un trucco per porvi rimedio è quello di coprire il branzino con un foglio di carta stagnola, per contrastare la dispersione dell'umidità e simulare una cottura simile a quella al vapore.

Come cucinare il branzino in padella

Facile, veloce e saporito: il branzino in padella è un secondo piatto bilanciato e invitante. Per prepararlo basta munirsi di una padella capiente, dove preparare un soffritto con aglio e olio. Quando questo è pronto, si aggiungono i filetti di branzino e li si sfuma con il vino bianco; si aggiusta di sale e pepe, si copre con il coperchio e si prosegue la rosolatura a fiamma media, rigirando i filetti a metà cottura. Se il sugo dovesse restringersi troppo, è possibile aggiungere ulteriore liquido. I tempi di cottura variano in base alle dimensioni del pesce. Nel caso dei Fiori di Branzino surgelati, sono sufficienti 8 minuti.

Buono da solo, arricchito dai suoi stessi succhi, il branzino in padella si sposa divinamente anche a diversi ortaggi come pomodorini, spinaci e patate, e si accompagna a un'ampia varietà di intingoli, dalla maionese alla salsa al limone.

Come cucinare il branzino alla griglia

Chi è convinto che solo la carne si presti a succulente grigliate, sia pronto a ricredersi: anche il pesce ai ferri è altrettanto gustoso, branzino compreso. Per risultati ottimali, è consigliabile marinare preventivamente il pesce, con un intingolo a base di olio, aglio, sale, prezzemolo e, se gradito, peperoncino. Una volta insaporito, si trasferisce il branzino sulla griglia ben calda (o, ancora meglio, sul barbecue), quindi lo si cuoce per 5-10 minuti per lato.

Il tocco in più per stupire i tuoi ospiti? Quando servi il branzino alla griglia, abbi cura di accompagnarlo a un condimento aromatico e freschissimo, come una vinaigrette o una salsa agli agrumi.

Come cucinare il branzino ai ferri

Per una cottura a puntino del branzino ai ferri è necessario per prima cosaanzitutto lavare e pulire il pesce in maniera molto accurata. Poi marina il branzino in un intingolo composto da olio, basilico, timo, pepe, sale, limone e aglio per esaltarne il sapore.

Se ti interessavuoi sapere come cucinare il branzino ai ferri sulla brace, invece, posiziona la griglia lontana dai carboni: il tempo di cottura è di circa 20 minuti. Servilo con insalata o verdure grigliate.

Come cucinare il branzino in crosta di sale

Se ti stai chiedendo come cucinare il branzino in crosta di sale, sappi che è davvero molto semplice. Anzitutto eviscera il pesce e lavalo sotto l'acqua corrente. A questo punto versa in una teglia da forno il sale, per creare un letto. Bagna leggermente il sale con l'acqua, in modo che si compatti in cottura. Adagia il branzino sul sale, inserisci delle fettine di limone nella pancia e poi ricoprilo accuratamente con altro sale. Inserisci in forno statico preriscaldato a 240°. Il tempo di cottura è di circa 40 minuti. Trascorso il tempo di cottura estrai la teglia dal forno e spacca la crosta di sale. 

 

Come cucinare il branzino al cartoccio

Vuoi scoprire come cucinare il branzino al cartoccio? Adagia il pesce su un foglio di carta forno. Inserisci all'interno della pancia del pesce aglio e cipollotto, una fettina di limone e qualche spicchio di pomodoro. Bagna il pesce con un goccio di vino bianco. Richiudi il cartoccio e ponilo su una teglia. Inserisci in forno preriscaldato a 200° e cuoci per 15-20 minuti. Se non hai tempo di pulire il pesce e preferisci una cottura più veloce ma dai grandi risultati, opta per i Fiori di Branzino Findus.


Idee di ricette con il branzino

Branzino in crosta di patate e zucchine

Croccante fuori, tenera dentro: questa ricetta di branzino è esaltata da un connubio intramontabile, quello con le patate, e arricchita dalle note aromatiche di pepe rosa e lime. Per realizzarla, occorre prima di tutto preparare la julienne di verdure che andrà a costituire la crosta. Con l'aiuto di una mandolina, si affettano patate e zucchine, le si trasferisce in una ciotola e le si condisce con sale, pepe rosa, scorza di lime grattugiata e un filo d'olio aromatizzato al rosmarino. Si passano i filetti di branzino nella julienne così ottenuta, se ne cosparge la superficie con la verdura restante e si trasferisce il tutto su una teglia, da infornare a 180 °C per 20-25 minuti. Il piatto è pronto!

Branzino al Sale con piselli in agrodolce

Delicata e facilissima, la cottura al sale è sempre una garanzia. Questa tecnica, che sfrutta il vapore originato dalla naturale umidità dell'alimento, permette al pesce di cuocere nel suo stesso grasso, riducendo al minimo l'uso di condimenti extra. Per completare il piatto, perché non ricorrere a un contorno sano e sfizioso, come i piselli in agrodolce? Per prepararli, occorre anzitutto caramellare la cipolla: una volta affettata, la si trasferisce in padella con una noce di burro e un pizzico di sale, la si lascia rosolare a fiamma bassa per qualche minuto, quindi si aggiungono zucchero e aceto, proseguendo la cottura per altri 5 minuti. A questo punto, si uniscono i Pisellini Primavera Findus, si aggiungono due mestoli di acqua calda e, una volta ripreso il bollore, si prosegue la cottura per 7 minuti. Prima di servire i piselli con il branzino al sale, ricorda di condirli con un pizzico di pepe e qualche foglia di timo.

Involtini di branzino con verdure al vapore

Sei alla ricerca di ricette con branzino equilibrate e gustose, che siano al contempo amiche della salute e del palato? Questi sfiziosi involtini con verdure rispondono esattamente all'identikit. Per prepararli, è sufficiente asciugare accuratamente i Fiori di Branzino Findus, quindi dividerli a metà e disporli su un piano di lavoro; a questo punto, si provvede a farcirli con carote e sedano tagliati a listarelle e li si richiude, arrotolandoli stretti su se stessi. Si trasferiscono gli involtini così preparati in una vaporiera, dove cuoceranno in circa 8 minuti. Quando è il momento di servirli, non trascurare la presentazione: distribuisci una manciata di spinacino fresco sul fondo del piatto, aggiungi gli involtini e irrora il tutto con un filo d'olio aromatizzato con noci, sale e pepe.

Le 8 cose da ricordare su come cucinare il branzino:

  • Come cucinare il branzino surgelato? Cosa cambia rispetto al branzino fresco? I filetti di branzino surgelati sono un'ottima soluzione salva-tempo: rispetto al prodotto fresco, non occorre pulire, eviscerare e sfilettare il pesce; inoltre, si riducono drasticamente anche i tempi cottura (appena 8 minuti in padella e 15 minuti al forno);
  • Come cucinare il branzino al forno? Il branzino al forno ha una cottura veloce. Basta disporlo su una teglia unta con un filo d'olio e condirlo utilizzando le erbe aromatiche che più preferisci. Il forno deve essere preriscaldato a 220° e il tempo di cottura è di circa 15 minuti per i filetti di branzino Findus: 25-30 minuti per il branzino fresco.
  • Come cucinare il branzino in padella? La cottura del branzino in padella fornisce un risultato veloce ma invitante. La preparazione prevede la realizzazione di un fondo con olio e aglio sul quale viene steso il branzino. Si sfuma con il vino bianco e si cuoce con padella coperta a fuoco medio. La cottura dei filetti di branzino Findus prevede un tempo di 8 minuti, rigirando il filetto su entrambe i lati.
  • Come cucinare il branzino alla griglia? Cuocendo il branzino alla griglia otterrai un piatto molto saporito. Dopo aver acceso il barbecue elettrico sono sufficienti 6/7 minuti di cottura su entrambe i lati del pesce.
  • Come cucinare il branzino ai ferri? Cucinare il branzino ai ferri è un'operazione davvero semplice, che rende il risultato ottimo se realizzi una marinatura con olio, timo, aglio, limone e erbe aromatiche. Il tempo di cottura, per un branzino medio è di 20 minuti.
  • Come cucinare il branzino in crosta di sale? La cottura in crosta di sale è semplicissima. Basta realizzare un letto con del sale in una teglia da forno e adagiare il branzino condito con fettine di limone. Ricoprire a questo punto il branzino con il resto del sale e infornare a 240° per 40 minuti.
  • Come cucinare il branzino al cartoccio? Condisci il branzino con spezie, aglio e cipollotto. Richiudi in un cartoccio di carta da forno e inforna a 220 gradi per 15-20 minuti.
  • Come evitare che il branzino si secchi o bruci in forno? Per evitare che in forno il pesce si secchi o bruci, spennella la sua superficie con un po' d'olio oppure realizza una sorta di cartoccio per ricreare un ambiente umido. Nel caso della preparazione in padella, verifica sempre che la cottura avvenga in adeguate quantità di liquido.