Condividi su
Condividi su

Come e quando preparare e mangiare il minestrone? Curiosità e falsi miti sul minestrone

Minestrone – curiosità e falsi miti
“ Se sei a dieta, evita l’abbinamento con patate e pasta e limita la porzione di legumi quando mangi il minestrone a cena. Ecco tutti i miti da sfatare e le curiosità sul minestrone ”

Come per tutti i cibi, anche sul minestrone esistono alcuni miti da sfatare. I falsi miti sul minestrone riguardano prima di tutto la varietà e la quantità degli ingredienti e dei condimenti da usare. Per esempio, è opinione diffusa che l’olio nel minestrone faccia ingrassare, mentre chi segue una dieta spesso si domanda se sia corretto associare, nel minestrone classico, i cereali o la pasta. Ma esistono anche tante curiosità sul minestrone, utili a smascherare informazioni non corrette: a partire proprio da come creare il giusto mix di principi nutritivi, all’abbinamento con i cereali, fino alla possibilità di scegliere un minestrone completo, come il Nuovo Minestrone Tradizione Findus, sia per il pranzo sia per la cena, senza che vi sia alcuna differenza tra il momento della giornata in cui viene consumato. Ecco alcune domande che possono aiutarti a saperne di più sulle proprietà del minestrone e sul valore nutrizionale di quest’alimento.
Minestrone – curiosità e falsi miti
Il minestrone è un alimento completo, da consumare in momenti diversi della giornata, associandolo a cereali e legumi. Eppure alcune false informazioni affermano il contrario. Scopri i falsi miti del minestrone.

Vero o falso sul minestrone: sai davvero tutto sul minestrone?

Esistono molti miti sul minestrone da sfatare o curiosità che è bene conoscere per fare sì che il minestrone sia un piatto completo ideale per il tuo benessere.

Per dimagrire, devo eliminare patate e pasta dal minestrone?

Falso! Se consumati in quantità adeguate, questi alimenti, a base di amidi, garantiscono la copertura di buona parte del fabbisogno energetico dell’organismo apportando una bassa quantità di grassi. In più, le patate e la pasta, unite al minestrone, hanno un elevato potere saziante. In definitiva, dal momento che l’alimentazione deve essere sempre equilibrata da un punto di vista nutrizionale, escludere totalmente degli alimenti è un modo sbagliato di dimagrire perché crea delle irregolarità nell’organismo. Il rischio dietro l’angolo? L’ "effetto yo-yo": si perde peso ma lo si recupera appena si reintroducono gli alimenti eliminati.

Il minestrone con legumi e cereali è un piatto completo?

Vero! I legumi apportano proteine, fibre e vitamine e una discreta quantità di carboidrati. Dì sì all’abbinamento con i cereali come orzo o farro per ottenere un piatto equilibrato e ricco di tutti i principi nutritivi.

Per cucinare un minestrone light devo eliminare l’olio?

Falso! Se sei a dieta, devi solo ridurlo, ma non eliminarlo del tutto. L’olio, infatti, contiene delle sostanze chiamate acidi grassi polinsaturi e fitosterolo che sono fondamentali per la salute dell’organismo.

Per cucinare un minestrone completo è meglio puntare sulla varietà di verdure?

Vero! Questo perché ogni ortaggio o legume contiene un mix unico di vitamine, sali minerali, fibre, proteine e, seppure in un numero limitato, di carboidrati. Quanto più variegato sarà il minestrone, tanto più porterai a tavola un alimento ricco di tutti i principi nutritivi fondamentali per l’organismo. Vuoi qualche esempio? Le carote sono ricche di beta-carotene, mentre le cipolle hanno un alto contenuto di vitamina C. Se vuoi assicurarti una buona dose di proteine, punta sui legumi come i fagioli. Trovi tutti questi ingredienti nel Nuovo Minestrone Tradizione Findus: conta 15 diversi tipi di verdure per assicurarti un benessere “dolcemente verde”.

Il minestrone arricchito con cereali e legumi è un piatto troppo pesante da servire a cena?

Falso! Alla sera, non c'è niente di meglio di un minestrone con cereali e legumi, ricchi di fibre, proteine, magnesio, potassio e altri minerali essenziali, utili per regolare il metabolismo dei grassi. I cereali e i legumi sono tra i vegetali più ricchi di triptofano, un aminoacido precursore della serotonina, il neurotrasmettitore che favorisce il sonno e il buon umore.

I minestroni surgelati hanno un contenuto in nutrienti inferiore ai prodotti freschi?

Falso! È una delle credenze più diffuse e sbagliate sui minestroni. Oggi, infatti, si hanno le prove che per proteggere la salute sono ugualmente efficaci le verdure fresche o surgelate. Uno studio su 20mila soggetti ha dimostrato che maggiore è il consumo di verdure, minore è il rischio per le malattie cardiovascolari [1], indipendentemente dal fatto che le verdure siano fresche o surgelate. Non hai bisogno, quindi di scegliere tra ortaggi freschi e surgelati per il tuo minestrone perché sono ugualmente nutrienti [2].

Le 3 cose da sapere su curiosità e falsi miti del minestrone

  • Lo sai che variare il minestrone fa bene alla salute come anche aggiungere un filo di olio? Sono molti i miti da sfatare sui minestroni per essere sicuri di consumare al meglio questo piatto equilibrato e sano.
  • Puoi mangiare il minestrone associandolo a cereali e arricchendolo di legumi per avere un piatto completo.
  • Il minestrone può essere preparato con verdure surgelate o fresche: il valore nutrizionale non cambia.
Minestrone – curiosità e falsi miti
Vuoi il meglio per la tua forma fisica? Prova a variare il tuo minestrone, associando dei legumi alle verdure per garantirti un’alimentazione completa e bilanciata.

 Contenuti redatti in collaborazione con Network Comunicazione


 

[1] Oude Griep LM et al. (2010). Raw and processed fruit and vegetable consumption and 10-year coronary heart disease incidence in a population-based cohort study in the Netherlands. PLoS One 5(10): e13609.
[2] Rickman JC, Barrett DM, and Bruhn CM (2007). Nutritional comparison of fresh, frozen and canned fruits vegetables. Part I.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Il Minestrone classico: come prepararlo e perché integrarlo nella dieta
Minestrone e bambini: come farlo mangiare ai più piccoli?
Tutti i benefici del minestrone