Coltivare la fiducia: il valore della relazione degli agricoltori e agronomi FIndus

Coltivare la fiducia: il valore della relazione degli agricoltori e agronomi FIndus

Guarda qui l’episodio completo

Tramandare il sapere nella coltivazione del sedano

Come lavorano sul campo gli agricoltori e gli agronomi Findus?

Per assicurarsi che le verdure Findus che vengono raccolte siano sane e sicure, agronomi Findus e agricoltori fanno gioco di squadra. L’Agronomo Fabrizio racconta agli Explorers dell’importanza della collaborazione, presentando una delle famiglie che lavorano con Findus da più tempo nell’Agro Pontino.

Scopri tutti gli episodi >

“ Una squadra di agricoltori e agronomi che da anni lavora sui campi per assicurarsi che le coltivazioni crescano al meglio, nel rispetto della natura: così, abbiamo stimato che nell'Agro Pontino molti coltivano con Findus da tanto tempo, con una media che arriva fino a 24 anni. ”

Ogni giorno, gli agricoltori e agronomi Findus lavorano per assicurarsi che i prodotti che scegli siano sicuri e di qualità. Con più di 2000 controlli all’anno, i nostri esperti seguono (direttamente o indirettamente)  gli agricoltori  Findus italiani: dal Lazio all’Abruzzo, dalla Puglia fino alla Liguria, nelle coltivazioni di ogni ingrediente del Nuovo Minestrone Tradizione 100% Italiano, rispettando i principi di un’agricoltura sostenibile. Eppure, perché questo sistema funzioni, la passione non basta: servono anche collaborazione e soprattutto fiducia. Una fiducia che va coltivata giorno per giorno e che si nutre delle conoscenze della tradizione agricola, unite al sapere e alla tecnologia degli esperti agronomi e alle storie di chi, da anni, coltiva i nostri vegetali. Come in un gioco di squadra, tutti fanno la loro parte. Scopri allora le storie degli agricoltori Findus e dei nostri esperti che, anno dopo anno, scendono in campo e lavorano per assicurarti verdure buone, sicure e sostenibili.

I racconti e le storie dei contadini e agronomi Findus

Ma come nasce la collaborazione tra agricoltori e agronomi? Le aziende e gli agricoltori che lavorano con noi sono selezionate dai nostri esperti con un sistema di valutazione che misura alcuni parametri, come per esempio la grandezza dell’attività agricola, quella dei campi, la disponibilità di acqua per l’irrigazione, la qualità del terreno e il livello di sostenibilità dell’attività. Una volta superata la fase di controllo, gli agronomi Findus decidono con gli agricoltori quali colture coltivare e supportando così gli agricoltori per tutto il ciclo colturale. Durante questo periodo i tecnici definiscono tutti gli interventi  da effettuare (dalla preparazione del terreno, alle fertilizzazioni, fino agli interventi di protezione delle colture...) e alla fine stabiliscono il momento migliore per la raccolta.
Ed è proprio in questi momenti, che si coltiva il rapporto di fiducia tra agronomi e contadini Findus, dando vita anche a storie che raccontano di passione, impegno e rispetto della natura. Eccone una:

- La famiglia Boschetto: quando il sapere si tramanda di generazione in generazione. Dall’età di sette anni, per Stefano Boschetto le estati a Pontinia si coloravano del rosso dei pomodori maturi che papà Lino, agricoltore Findus, coltivava nei campi di famiglia. A fine aprile si iniziava con la semina, poi, verso giugno, con la fine della scuola, Stefano le prime piantine le poteva toccare e vedere con i suoi occhi, mentre accompagnava il padre tra i terreni e controllava che tutto crescesse al meglio. Durante quelle giornate, Stefano incontrava gli agronomi Findus (che periodicamente seguivano e verificavano la resa e la salute della coltura) e captava curioso tutto quello che accadeva: dalle nuove tecniche di irrigazione a goccia per risparmiare acqua, al rispetto dei cicli della natura, fino agli accorgimenti per proteggere le colture dagli insetti nocivi. Papà Lino glielo diceva spesso che lavorare bene, con passione, con criterio e con il giusto gioco di squadra, dava sempre i suoi frutti. Così il ferragosto di Stefano voleva dire solo una cosa: la raccolta di quei pomodori che tanto aveva curato e controllato per tutta l’estate. Una vera e propria festa, che anticipava il tempo del rientro a scuola. Ma la sua testa tornava sui campi, alla conoscenza che il padre e l’agronomo Findus gli avevano tramandato, all’orgoglio di potersi dedicare a una tradizione di famiglia, sicuro di poter contare sugli agronomi e sull’esperienza del padre. Oggi Stefano continua a coltivare con papà Lino i terreni su cui è cresciuto: sedano, pomodori, porri… tutte colture a cui si dedica con la stessa passione giorno dopo giorno e che l’hanno portato a diventare l’agricoltore Findus che è. Appassionato, motivato, soddisfatto della sua vita nei suoi campi nell’Agro Pontino.

Le 3 cose da ricordare sulle storie dei contadini e agronomi Findus

1. Nei campi Findus ogni giorno lavorano agricoltori e agronomi che condividono conoscenze, tradizioni e saper fare, con l’unico obiettivo di offrirti vegetali sani, sicuri, sostenibili e di qualità.

2. Oltre la passione, oltre l’impegno, oltre la dedizione: il rapporto tra agronomi e agricoltori Findus è nutrito dalla fiducia, che da anni unisce esperti e agricoltori arrivando a superare, in alcuni casi, anche i trent’anni.

3. Dalla semina alla raccolta: gli agricoltori che superano la fase di valutazione, entrano nella rete di fornitori Findus e sono supervisionati e supportati, passo dopo passo, in tutte le fasi della coltivazione, da agronomi esperti e attivi in tutta Italia.

Contenuti redatti in collaborazione con Network Comunicazione