Menu del giorno di Pasqua con Piselli

Menu del giorno di Pasqua con Piselli

Piccoli, dolci e teneri, i piselli sono un elogio alla primavera e alle sue primizie. Non è quindi una sorpresa che rientrino a pieno titolo tra i protagonisti assoluti delle ricette pasquali. Sei in cerca di idee per includere i piselli in preparazioni gastronomiche sfiziose e sorprendenti? Dalla colazione alla cena, ti proponiamo un menu completo a base di questo legume. L'obiettivo è uno solo: festeggiare la Pasqua con gusto e fantasia.


Colazione - Ciambella dolce ai Piselli

Soffice, goloso e nutriente, il ciambellone assicura un risveglio dolcissimo. Provane una versione alternativa, che sfrutti l'accostamento armonioso con la freschezza e la delicatezza dei piselli: prepara l'impasto come di consueto, montando uova e zucchero fino a ottenere un composto spumoso; nel frattempo, trasferisci i Piselli Novelli in poca acqua bollente, proseguendo la cottura per circa 7 minuti. Una volta scolati e raffreddati, frullali con un mixer a immersione e unisci la ricotta, mescolando per ottenere una purea omogenea. Unisci all'impasto la crema di ricotta e piselli, una scorza di limone grattugiato e la farina setacciata insieme al lievito e all'amido di mais. Trasferisci il composto in uno stampo adeguato e inforna a 170°C per circa 45 minuti. La ciambella è pronta. Prima di servirla, puoi decorare la superficie con zucchero a velo. Puoi anche realizzarla in anticipo e gustarne una porzione al mattino: accompagnata da un succo di frutta e da un vasetto di yogurt, è l'ideale per affrontare la giornata di festa con sprint!

 

Scopri qui la ricetta

Pranzo - Ravioli di ricotta e Piselli

Il pranzo di Pasqua è l'occasione perfetta per riunirsi a tavola con i propri cari. In loro compagnia, si celebra un'importante ricorrenza e si riscoprono ricette tipiche e antichi sapori. Per i primi piatti, è la pasta ripiena il grande classico della nostra tradizione. Ne sono un esempio i ravioli di ricotta e piselli: saporiti e profumati, mettono d'accordo tutta la famiglia. Per il ripieno, ti basta frullare la ricotta, il formaggio grattugiato, il prezzemolo e i Pisellini, precedentemente scottati in padella con il porro tritato e una noce di burro. Una volta stesa la pasta fresca, forma i ravioli nella maniera classica e tuffali in abbondante acqua salata, proseguendo la cottura per 2-3 minuti. Una volta scolati, ricorda di mantecarli con il burro e qualche pisellino tenuto da parte, quindi servi il piatto con un'abbondante spolverata di formaggio grattugiato. Buon appetito!

 

Scopri qui la ricetta

Merenda - Mini burger di Piselli e quinoa

Uno spuntino sfizioso è l'intermezzo ideale tra il pranzo e la cena di Pasqua. Per un'esplosione di colori e sapori, prova i mini burger di Piselli e Quinoa: semplicissimi da preparare, adatti a grandi e piccini. Per realizzarli, cuoci la quinoa e, quando risulta morbida, unisci i Pisellini Primavera già bolliti e scolati. Frulla grossolanamente il tutto, aggiungendo la farina di riso e la menta sminuzzata; usa infine il composto ottenuto per formare i burger. Falli quindi dorare su una padella antiaderente per qualche minuto, avendo cura di rigirarli su entrambi i lati. Una volta cotti, non ti resta che assemblare il panino: taglialo a metà e divertiti a farcirlo con il ketchup, una fetta di fontina, qualche foglia di insalata e il burger di piselli e quinoa. Semplicemente irresistibile!

Scopri qui la ricetta

Cena - Calamaro ripieno di Piselli e cous cous

Se il pranzo di Pasqua è stato molto ricco, la sera è preferibile restare leggeri. Il che non significa rinunciare al gusto: sono tanti i piatti capaci di deliziare il palato senza appesantire lo stomaco. Per andare a colpo sicuro, puoi preparare il calamaro ripieno di pisellini e cous-cous. Ti basterà soffriggere i Pisellini con un filo d'olio e un trito di cipolla, quindi unire un mestolo d'acqua bollente; dopo 5 minuti, aggiungi il cous cous e, una volta reidratato, trasferisci il tutto in una terrina, insieme ai pomodorini a cubetti, al prezzemolo tritato e al pecorino grattugiato. Usa il composto ottenuto per riempire i calamari, quindi posizionali su una teglia e informali a 200°C per circa 20 minuti. Tagliati a fette e serviti su un letto di polenta, conquisteranno tutti i commensali. L'idea in più? Con una pennellata di glassa all'aceto balsamico, donerai un ulteriore tocco di colore alla portata.

Scopri qui la ricetta