Proprietà e benefici del pesce per i bambini. Perché e come integrare questo alimento nell'alimentazione dei più piccoli

Proprietà e benefici del pesce per i bambini. Perché e come integrare questo alimento nell'alimentazione dei più piccoli

Mangiare pesce fa bene a tutte le età. Per i bambini, in particolare, è l'occasione perfetta per fare il pieno di elementi indispensabili per una crescita sana ed equilibrata. Ma quali sono i principali nutrienti dei prodotti ittici? Che ruolo giocano sulla salute dei più giovani? Conosciamo da vicino le proprietà del pesce per i bambini e scopriamo come farne un alimento portante della loro dieta.

 

I 5 benefici del pesce per i bambini: ecco perché le proprietà del pesce fanno bene anche ai più piccoli


  • Migliora le abilità cognitive: il pesce è ricco di acidi grassi omega 3. Queste sostanze, definite essenziali perché non sintetizzabili dall'organismo, agiscono sulla fluidità degli impulsi nervosi, favorendo la memoria, la capacità di attenzione e la velocità di apprendimento; la presenza dei grassi favorisce l’assorbimento delle vitamine liposolubili (A, D, E);
  • Supporta la crescita e lo sviluppo corporeo: una delle principali proprietà del pesce per i bambini è correlata al suo contenuto proteico. È infatti una vera e propria miniera di proteine ad alto valore biologico, che rappresentano i principali costituenti di organi e muscoli;
  • Fa bene alla pelle e alla vista: il pesce vanta una buona concentrazione di vitamina A, indispensabile per la salute dei tessuti e delle mucose. Insieme all'acido docosaesaenoico (DHA) importante nella risoluzione dei processi antiinfiammatori e per il sistema immunitario; la vitamina A è inoltre una preziosa alleata dell'apparato visivo infantile;
  • Rafforza l'apparato scheletrico: tra i benefici del pesce per i bambini, va annoverato il buon apporto di vitamina D, elemento essenziale per l'assorbimento del calcio. I prodotti ittici contengono inoltre iodio, ferro e vitamine dei gruppi A, B ed E, fondamentali per il benessere di ossa e denti;
  • Supporta le difese dell'organismo: il pesce è un'importante fonte di zinco. In combinazione con gli omega 3, contribuisce al corretto funzionamento del sistema immunitario determinante nella prevenzione delle infezioni.

 

Modi e consigli per integrare il pesce nell'alimentazione dei bambini


I tanti benefici del pesce per i bambini ne fanno un alimento insostituibile in una dieta sana ed equilibrata. Non è quindi una sorpresa che i nutrizionisti ne raccomandino il consumo almeno 1-2 volte la settimana, ma come conquistare anche i palati più capricciosi?

Il segreto è iniziare gradualmente, presentando al bambino porzioni ridotte o partendo con un semplice assaggio. Camuffare il pesce in preparazioni sfiziose e invitanti, come bastoncini, polpette e involtini, può essere una valida strategia per aumentarne il gradimento.

Un'altra raccomandazione consiste nel preferire pesci dal sapore delicato, come merluzzo, platessa e nasello, rimandando le altre specie a quando il bambino avrà già preso confidenza con la consistenza e con il gusto del nuovo alimento.

Più di ogni cosa, comunque, è la forza delle buone abitudini a fare la differenza: l'educazione al gusto la si apprende soprattutto in famiglia, pertanto è fondamentale dare un esempio positivo, portando in tavola e consumando pesce con regolarità.

 

Le 3 cose da ricordare sui benefici del pesce per i bambini


  • Il pesce è ricco di proteine nobili: più digeribili rispetto a quelle della carne, svolgono la funzione di "mattoni" del corpo umano e sono indispensabili per lo sviluppo armonico del bambino;
  • Gli omega 3 contenuti nel pesce apportano molteplici benefici a un organismo in crescita. Migliorano infatti le abilità cognitive e la memoria, supportano la capacità visiva e stimolano il sistema immunitario;
  • I bambini dovrebbero consumare pesce almeno 1-2 volte a settimana; meglio abituarli in maniera graduale a questo alimento, preparando ricette particolarmente appetibili e dando il buon esempio in famiglia.