Condividi su
Condividi su

Cucinare con gli avanzi: idee e ricette per il riciclo alimentare contro gli sprechi

Cucinare con gli avanzi – cucina degli avanzi
Se pensiamo ai nostri comportamenti abituali in cucina e a tavola, possiamo osservare che siamo abituati a buttare una notevole quantità di cibo; lo facciamo per consuetudine, perché così abbiamo sempre fatto, per praticità e anche un po’ per estetica, senza mai domandarci se si tratta di un comportamento giusto.

Sono tante e buonissime le ricette che si possono  preparare con gli avanzi di cibo, evitando così inutili sprechi alimentari ed economici: in questa sezione vedremo come cucinare con gli avanzi e impareremo a guardare con diverso interesse il cibo che fino ad oggi abbiamo buttato.

Per imparare a cucinare con gli avanzi bisogna seguire delle piccole regole:
- La base di ogni piatto deve essere uno scarto o un avanzo di una materia prima o di un piatto già cucinato;
- La preparazione deve essere semplice, richiedere pochi passaggi e tempi di cottura piuttosto brevi.

Vi accorgerete che, imparando a cucinare con gli avanzi, ogni ingrediente avrà una resa doppia: basta pensare alla classica frittata di pasta delle nostre nonne, abituate al “riciclo creativo”.
Nella cucina italiana, in particolar modo, esistono, infatti, tantissime ricette nate dalla necessità di non buttare via nulla, le polpette, i timballi di pasta, le frittate, le pizze ripiene…
Vedremo come utilizzare gli avanzi di pesce, formaggi, frutta e verdura per creare nuove gustosissime ricette

La cucina degli avanzi: idee e valori del cucinare con gli avanzi

La riduzione degli sprechi alimentari dovrebbe diventare un atto di civiltà di ogni singolo individuo nei confronti dell’ambiente, della società e di tutte quelle persone che ancora soffrono la fame.
Evitare gli sprechi significa anche in un certo senso ridurre gli eccessi e quindi acquistare e cucinare il giusto, capire bene le date di scadenza, imparare a utilizzare le parti di frutta o verdura che siamo abituati a scartare e imparare a cucinare con gli avanzi.
Cucinare e mettere in tavola grandi quantità di cibo, ci porta inevitabilmente a mangiare più di quanto realmente sia il nostro fabbisogno alimentare e a produrre avanzi che spesso vengono gettati via; acquistare in grandi quantità può essere conveniente ma fatto con attenzione, infatti, comprare più cibo di quello che riusciamo a consumarne può portare a sprechi inutili, quindi per prima cosa andrebbe organizzato al meglio il frigorifero per evitare di ricomprare cose che abbiamo già o di buttare cibo marcio che non riuscivamo a vedere perché nascosto da altre cose.
Quando avrete degli avanzi ancora in buono stato potrete trasformarli in golose polpette, sformati o torte, prima di gettare una fetta di pane raffermo, della pasta o del riso del giorno prima, ricordatevi sempre che quegli avanzi possono trasformarsi in materia prima per realizzare nuove, gustosissime ricette.
Cucinare con gli avanzi ci permette di recuperare i resti del giorno prima con grande beneficio per le nostre tasche e per dare un contributo attivo alla lotta contro lo spreco alimentare.

Cucinare con gli avanzi di pasta

Gli avanzi di pasta, sono perfetti per dar vita a nuove ricette pratiche e sfiziose adatte ad ogni occasione, come le frittate di pasta, timballi, insalata di pasta. Qualsiasi avanzo di pasta con l’aggiunta di altri ingredienti come salsa di pomodoro, besciamella, formaggi e uova può diventare un gustoso timballo pronto da infornare molto gradito anche ai più piccoli.

 

Cucinare con gli avanzi di riso

Il riso avanzato può diventare una golosa frittata o un buonissimo arancino ripieno di piselli e mozzarella da cuocere in forno o per una variante più golosa fritti in abbondante olio.

 

Cucinare con gli avanzi di pane

Le maniere intelligenti di riciclare il pane in cucina sono infinite e attraversano, le regioni, i paesi, il tempo e sicuramente anche i continenti.
Non c’è cosa peggiore che sprecare del pane ancora buono da mangiare solo perché secco e raffermo. Ai tempi dei nostri nonni, gettare del pane era considerato un peccato, infatti in periodi di scarsa disponibilità alimentari anche il tozzo di pane più duro era un autentico tesoro.
Il pane è per antonomasia l’alimento-simbolo della lotta alla fame nel mondo e farlo diventare un rifiuto è davvero un atto di ingiustizia e inciviltà.

Innanzitutto, va detto che il pane può essere conservato facilmente in freezer e scongelato all’occorrenza, nelle quantità necessarie per evitare inutili sprechi.
Fette di pane raffermo ammorbidite con acqua o latte e condite con olio extravergine, pomodoro e mozzarella possono diventare delle gustose pizzette da infornare per un rapido pranzo o spuntino per grandi e piccoli; tritate sono l’ingrediente principale per le
polpette di pane o per i canederli altoatesini e unite a latte, uova, zucchero e cannella sono protagoniste del pain perdu, pane perduto per indicare in realtà un pane che ha trovato una nuova vita e tutta una nuova golosità.

Cucinare con gli avanzi di minestrone

Con il minestrone, come abbiamo già visto, si possono creare infinite ricette.
Per esempio con il minestrone avanzato potete creare delle golose e croccanti
polpette che saranno di sicuro gradimento per grandi e piccoli.

Idee di ricette con gli avanzi di pesce

Il pesce, come abbiamo già visto, è senza dubbio uno degli alimenti più salutari: ricco di omega 3 e sali minerali, come il calcio, il fosforo e iodio, essendo, inoltre, ricco di proteine, si consiglia di consumarlo con una certa frequenza (almeno tre volte alla settimana).
Proprio per questa ragione, spesso, ci ritroviamo con avanzi di pesce che non sappiamo come riutilizzare. Ovviamente, come tutti gli alimenti, il pesce non va né sprecato, né buttato nella spazzatura.
Ecco allora che possiamo preparare delle squisite ricette con gli avanzi del pesce.

 
Per esempio, con le teste e le lische si può preparare un ottimo brodetto di pesce o un fumetto carico di sapore, in questa sezione vedremo come riutilizzare gli scarti per creare ricette con avanzi di pesce.
Con il merluzzo avanzato si possono fare delle buonissime polpette da impanare o da ripassare nella granella di mandorle o pistacchi da cuocere in forno o da friggere, con il salmone cotto avanzato, frullato e unito a formaggio fresco cremoso e erbette a piacere, si può ottenere una gustosa e leggera crema, da utilizzare per farcire dei tramezzini o da spalmare sui crostini per creare un rapido e stuzzicante aperitivo.
 
Le ricette con avanzi di pesce sono davvero infinite, dipenderà solo dai vostri gusti e dalla vostra creatività; per stupire i vostri ospiti e allo stesso tempo riutilizzare degli avanzi del giorno prima potrete preparare il cous cous di tonno e verdure con quello che avete nel frigo o freezer (spinaci, piselli, zucchine, carote, punte di asparagi). Oppure preparare dei mini burger con il tonno avanzato e tritato e l’aggiunta di erbette da accompagnare con una maionese aromatizzata o con yogurt bianco condito con limone, olio, sale.